Napoli

Come cambia il centrocampo del Napoli con Tanguy Ndombele

Giancarlo Pacelli
Lyon V Barcelona
Lyon V Barcelona / Tim Clayton - Corbis/GettyImages
facebooktwitterreddit

L'addio quasi certo di Fabian Ruiz ha aperto la strada al prestito di Tanguy Ndombele, centrocampista scaricato da Antonio Conte e per questo sul mercato dall'inizio della sessinoe estiva. Una vera e propria occasione per gli azzurri che potranno non solo rimpiazzare l'andaluso, ma anche rafforzare altri reparti del centrocampo.

Ndombele, stando alle ultime notizie di calciomercato, sarebbe sempre più in procinto di vestire la maglia del Napoli. L'operazione dovrebbe concludersi con un prestito iniziale di un milione con diritto di riscatto di riscatto fissato a 30.

Ndombele al Napoli: come cambia il centrocampo?

Ebbene, con l'inserimento di un elemento fisico come Ndombele il centrocampo azzurro cambia, ovviamente in meglio. Il francese infatti possiede caratteristiche tecniche degne di nota, che lo fanno assomigliare in un certo senso a Zambo Anguissa; tuttavia, Ndombele, come ha dimostrato con le maglie di Lione e Tottenham, predilige anche possedere la sfera e innescare le azioni offensive, provenienti sia degli esterni che dell'attaccante. Insomma, possiamo ben immaginare che potrebbe costruire una relazione preziosa sia con Osimhen e Kvaratskhelia, in modo che questi siano sempre più pericolosi.

Michail Antonio, Tanguy Ndombele
Tanguy Ndombele / RvS.Media/Basile Barbey/GettyImages

Inoltre, Spalletti avrà un centrocampista fortemente dinamico, forse il più duttile dell'intera rosa assieme ad Elmas. Mediano, centrale e trequartista: Ndombele non ha problemi a giocare in questi tre ruoli e a calciare con entrambi i piedi. Lo dimostrano alcuni lampi di luce nelle sue stagioni in Inghilterra e gli anni passati con il Lione, nei quali il francese ha attirato club da tutta Europa.


Guarda l'ultimo episodio de "Il Corner" sul canale YouTube di 90min Italia.

facebooktwitterreddit