Pepe Reina

Com'era il mondo quando Reina giocava per la prima volta con il Villarreal?

Francesco Castorani
Jose Reina of Villareal celebrates
Jose Reina of Villareal celebrates / Shaun Botterill/GettyImages
facebooktwitterreddit

Jose Manuel Reina è un nuovo giocatore del Villarreal. A 40 anni da compiere tra poco più di un mese il portiere spagnolo torna in patria e firma un contratto annuale con la squadra valenciana. Dopo essersi liberato a zero dalla Lazio, Pepe Reina ha subito trovato una squadra di livello, con cui provare a togliersi qualche soddisfazione e scrivere il suo nome nella storia.

Ha militato in 4 delle squadre con più Champions League nella storia: Barcellona, Liverpool, Bayern Monaco e Milan (gli manca solo il Real Madrid). L'esordio assoluto in Liga è arrivato proprio con i blaugrana, la consacrazione con il Villarreal, in cui approdava ufficialmente nel 2002, vent'anni fa.

Un filo giallo che lega le esperienze passate di Pepe Reina all'attualità, quella di un portiere a fine carriera che vuole continuare a mettersi in gioco dove è stato felice la prima volta, nell'anno del centenario del submarino.

Ma che succedeva nel mondo la prima volta che Pepe Reina indossava maglia e guanti del Villarreal?

Era il 13 luglio del 2002, contro gli islandesi dell'Hafnarfjördur nel secondo turno di qualificazione alla Coppa Intertoto. Un giovanissimo Reina, ancora con i capelli, difendeva i pali della sua nuova in squadra in trasferta, per la prima volta in una gara ufficiale. Due settimane dopo, nella stessa competizione, eliminava il Torino parando due calci di rigore a Ferrante e Delli Carri.

AC Milan players, Carlo Ancelotti
Milan / Alessandro Sabattini/GettyImages

In quel periodo il calcio italiano rappresenta l'eccellenza. La Juventus riporta lo scudetto al Nord dopo i due anni di vittorie di Lazio (2000) e Roma (2001). Alla fine della stagione successiva l'Italia domina anche la Coppa dei Campioni con l'unica finale della storia tra due squadre del nostro paese: Juventus e Milan, che vedrà trionfare i rossoneri dal dischetto, la prima Champions di Carlo Ancelotti.

L'arbitro Moreno scrive in negativo la storia dell'Italia ai Mondiali del 2002 in Corea del Sud e Giappone, in cui alla fine trionfano i campioni del Brasile sulla Germania.

Francesco Totti, Angelo Di Livio, Byron Moreno
Byron Moreno / KIM JAE-HWAN/GettyImages

Agli MTV Europe Music Awards di Barcellona il miglior gruppo sono i Linkin Park e "Get the party started" di Pink la migliore canzone. Eminem vince tre riconoscimenti: è il miglior artista maschile, il miglior artista hip hop e quello che ha pubblicato il miglior album (lo storico "The Eminem Show").
Il premio come miglior artista femminile lo vince Jennifer Lopez, mentre Alicia Keys trionfa in quello di miglior artista R&B e quello di miglior artista rock va ai Red Hot Chili Peppers.

Eminem
Eminem / Kevin Kane/GettyImages

Al cinema esce A Beautiful Mind di Ron Howard che domina i Premi Oscar. Inizia inoltre una saga che scriverà la storia: esce nelle sale Il Signore degli Anelli - La Compagnia dell'Anello, primo della famosa trilogia.

A inizio anno l'Euro entra regolarmente in circolazione di dodici Paesi europei, apprestandosi a far scomparire le storiche valute nazionali.

Venti anni fa iniziava l'incredibile storia di Pepe Reina con il Villarreal ("Y mucho pelo"), un capitolo forse non chiuso che riprende ora, per provare a centrare il clamoroso record delle 1000 presenze in carriera. Ad oggi sono 955.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit