Serie A

Colpaccio Genoa contro la Juventus (2-1): bianconeri in bambola nel finale

Marco Deiana
Genoa CFC v Juventus - Serie A
Genoa CFC v Juventus - Serie A / Getty Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

Clamorosa a Marassi. Colpaccio del Genoa contro la Juventus: 2-1 il risultato finale. E i rossoblù tornano - o meglio, rimangono - prepotentemente in corsa per la salvezza. Una gara incredibile quella del Ferraris con i bianconeri che sbloccano il risultato con la solita perla di Paulo Dybala. Lo stesso argentino sfiora il raddoppio ma viene fermato da palo. La Juventus sembra avere in mano la partita ma nel finale succede di tutto.

Prima De Sciglio perde la marcatura di Gudmundsson e permette al Genoa di pareggiare, poi lo stesso De Sciglio procura un calcio di rigore che Criscito realizza con freddezza. In mezzo una clamorosa palla gol sui piedi di Kean sparata a lato con la porta completamente vuota.

La Juventus è Dybala dipendente

Se c'è un tema che questa partita ha messo in evidenza più che mai è la dipendenza della Juventus a Paulo Dybala. O meglio, l'argentino è fondamentale per questa squadra in fase offensiva. Senza il suo numero 10 i bianconeri soffrono terribilmente nella creazione di occasioni d'attacco.

E infatti è la Joya a creare le due più grandi occasioni da gol della Juventus. Paulo Dybala prima segna di destro da fuori area con una conclusione di rara precisione e poi scaglia la palla sul palo con il suo mancino sempre da fuori area.

Lo stesso giocatore argentino è l'unico in grado di effettuare disimpegni di qualità, palleggiando e cercando di non buttare mai il pallone.

Non è un caso che uscito lui dal campo, la Juventus ha perso un punto di riferimento permettendo al Genoa di attaccare a testa bassa.

facebooktwitterreddit