Primo Piano

Collina: "Vi spiego il nuovo fuorigioco: sarà automatico e più 'veloce'"

Antonio Parrotto
Pierluigi Collina
Pierluigi Collina / Etsuo Hara/GettyImages
facebooktwitterreddit

L'Italia avrà un rappresentante importante ai Mondiali in Qatar: si spera che a rappresentare la nostra Nazione ci sarà la Nazionale di Roberto Mancini, in caso contrario al Mondiale invernale bisognerà 'accontentarsi' del capo degli arbitri FIFA Pierluigi Collina. L'ex arbitro, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha parlato di arbitri e del nuovo fuorigioco (un sistema che permette di riconoscere istantaneamente le posizioni di offside in campo).

Tempi lunghi per il VAR?
"Capisco i tifosi, stiamo sperimentando una nuova tecnologia per arrivare a risposte in tempi rapidi. Nella Fifa Arab Cup i test sono andati molto bene: siamo ottimisti sul fatto che al Mondiale 2022 possa essere usata".

Pierluigi Collina
Pierluigi Collina / Craig Mercer/MB Media/GettyImages

Come funzionerà la nuova tecnologia?
"Ci sono 10-12 telecamere che rilevano 29 punti del corpo del giocatore, 50 volte per secondo, un software analizza i dati in tempo reale calcolando alla perfezione il momento in cui avviene il passaggio e le posizioni dei calciatori. Non solo, lo fa inserendo già le griglie in modo da evidenziare l’offside. E poi le invia in automatico alla postazione Var che a quel punto ha già la risposta da dare all’arbitro nei casi di fuorigioco oggettivo. Che poi sono i più numerosi. I tempi? Sicuramente molto più rapidi di oggi".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit