Ligue 1

5 sorprese della Ligue 1 2021/22

Francesco Castorani
Le 5 sorprese della Ligue 1
Le 5 sorprese della Ligue 1 / 90min Italia
facebooktwitterreddit

La lotta Champions ed Europa League decisa all'ultima giornata, quella per non retrocedere ancora più appassionante, il Nantes che si laurea campione della Coppa di Francia contro il Lille di Galtier. Le sorprese in Francia non sono mancate nemmeno quest'anno, ma chi sono i giocatori rivelazione della Ligue 1 2021/22?

Hugo Ekitike - Stade Reims

FBL-FRA-LIGUE1-REIMS-NICE
FBL-FRA-LIGUE1-REIMS-NICE / FRANCOIS NASCIMBENI/GettyImages

Tra le rivelazioni più importanti della Ligue 1 2021/22 c’è sicuramente Hugo Ekitike. Classe 2002 francese, deve ancora compiere 20 anni, ma in molti si sono già innamorati del suo talento. Esploso nel vivaio del Reims, nel prestito della precedente stagione in Danimarca non ha brillato del tutto. È tornato a casa e si è preso la scena a Reims concludendo la sua prima di Ligue 1 con 10 gol in 24 gare. 

190 centimetri di agilità e velocità. Il suo fisico longilineo e ancora poco formato non lo rende imbattibile nei contrasti, ma le doti tecniche nello stretto e la progressione lo dipingono come un attaccante imprevedibile e fulminante. Per caratteristiche ricorda Tammy Abraham, anche se deve migliorare ancora nel colpo di testa. Secondo Transfermarkt, il suo valore di mercato, a luglio sotto il milione, è cresciuto dal 3233.3%. Un talento pronto a far innamorare, da tenere sicuramente sott’occhio. 

Alberth Elis - Girondins de Bordeaux

FBL-FRA-LIGUE1-BORDEAUX-LYON
FBL-FRA-LIGUE1-BORDEAUX-LYON / ROMAIN PERROCHEAU/GettyImages

Salvo sorprese non giocherà nella Ligue 1 2022/23 per due motivi. Il Bordeaux è retrocesso e lui era in prestito dal Boavista. Squadra portoghese in cui tornerà, ma dalla quale è destinato a partire. Il suo valore di mercato si è incrementato nonostante la retrocessione della storica squadra francese. Nazionale e stella dell’Honduras, si è messo in mostra grazie alle sue doti atletiche e alla duttilità che gli hanno permesso di giocare anche da punta centrale, nonostante sia un esterno. L’ha fatto con buoni risultati dimostrando di saper occupare l’area di rigore e mettendo a referto 9 gol in 20 presenze

David Pereira da Costa - RC Lens

FBL-FRA-L1-LENS-MONTPELLIER
FBL-FRA-L1-LENS-MONTPELLIER / FRANCOIS LO PRESTI/GettyImages

David Pereira da Costa ha impressionato nel finale di stagione pazzesco del Lens. La squadra giallorossa ha concluso la Ligue 1 con otto risultati utili consecutivi, in cui il giovane portoghese ha realizzato 2 gol e 3 assist. Il sogno Europa alla fine non è stato possibile, ma Haise ha scoperto un talento cresciuto in casa, un giocatore dinamico e abile tra le linee con un futuro roseo davanti a sè.

Castello Lukeba - Olympique Lyonnais

Castello Lukeba, Tomas Soucek
West Ham United v Olympique Lyon: Quarter Final Leg One - UEFA Europa League / Harriet Lander/Copa/GettyImages

Classe 2002 nato a Lione, Castello Lukeba emerge come uno dei difensori più promettenti del calcio francese. Veloce, abile con la palla tra i piedi e molto aggressivo, è il prototipo del difensore moderno e, a soli 19 anni, ha già disputato quasi una stagione intera in Ligue 1. Con il Lione ha esordito ad agosto, conquistando la titolarità qualche mese più tardi e non uscendo più dalle rotazioni della squadra sia in campionato che in Europa League. È tra i calciatori di Ligue 1 il cui valore di mercato si è impennato maggiormente nell’ultimo anno.

Malo Gusto - Olympique Lyonnais

FBL-FRA-LIGUE1-CLERMONT-LYON
FBL-FRA-LIGUE1-CLERMONT-LYON / THIERRY ZOCCOLAN/GettyImages

Un anno più piccolo di Lukeba, Malo Gusto non ha nulla a che vedere con il significato spagnolo del suo nome. Il terzino destro classe 2003 ha impressionato alla sua prima stagione in pianta stabile con la maglia dell’OL. Il suo gioco aggressivo e le sue abilità nei tackle lo rendono un avversario ostico per gli attaccanti; è un giocatore di fascia molto veloce, adattabile con probabilità di successo alte anche come quinto di centrocampo. Sa come offendere e trova spesso l’uomo libero in area quando si sovrappone. Con lui e Lukeba il Lione ha una retroguardia molto interessante per il futuro.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit