Serie A

Ciclone nerazzurro a San Siro: l'Inter travolge il Bologna per 6-1. Festa per tutti, doppietta per Dzeko

Antonio Parrotto
Esultanza Edin Dzeko
Esultanza Edin Dzeko / CPS Images/Getty Images
facebooktwitterreddit

Show nerazzurro a San Siro. Il ciclone Inter si abbatte sul Bologna degli ex Mihajlovic, Medel e Arnautovic e porta a casa un successo roboante che dà fiducia dopo il ko interno in Champions contro il Real Madrid e lancia anche un messaggio alle pretendenti allo Scudetto: l'Inter c'è e fa sul serio. Inzaghi per l'occasione aveva scelto la formazione tipo con qualche cambio: in mezzo al campo Vecino al posto di Calhanoglu, sulla sinistra Dimarco preferito a Perisic, a destra Dumfries per Darmian e in avanti Correa in coppia con Lautaro. Conferme nel Bologna, reduce dall'1-0 sul Bologna. Mihajlovic sceglie di cambiare sugli esterni: dentro Skov Olsen e Sansone per Orsolini e Barrow.

Milan Skriniar
Milan Skriniar / Pier Marco Tacca/Getty Images

Non c'è storia a San Siro, al netto di un piccolo brivido dopo l'1-0. L'Inter mette subito le cose in chiaro. Vantaggio al 6' siglato da Lautaro Martinez: cross di Dumfries e tap-in vincente dell'argentino che per la prima volta va in gol in 4 gare consecutive in campionato. L'Inter attacca e concede una sola occasione al Bologna. Tacco sciagurato di Correa sulla trequarti offensiva, ripartenza quasi letale dei rossoblù: sinistro di Soriano dall'interno dell'area e miracolo di Handanovic, poi mezza girata di Sansone di poco fuori. E' l'ultima azione importante dei felsinei. Si fa male Correa (non particolarmente incisivo) e Inzaghi manda dentro Dzeko. L'Inter dopo un minuto va sul 2-0 con un colpo di testa di Skriniar. Poco dopo Dumfries apparecchia per Barella che manda in porta dopo una corta respinta della difesa rossoblù.

Il Bologna è in balia dell'Inter. Il piano gara non funziona. Bene invece quello nerazzurro, come confermato da Skriniar all'intervallo: "Ci eravamo detti di entrare cattivi per togliere subito speranze all’avversario. Siamo stati bravi". E i nerazzurri saranno ugualmente bravi nel secondo tempo. Il 4-0 al 54' con un destro da pochi passi di Vecino su assist di Dimarco. Poi la doppietta di Edin Dzeko: il primo gol di punta, come a calcetto, il secondo da posizione defilata, sfruttando l'immoobilità della difesa rossoblù. All'86' il gol della bandiera rossoblù con un colpo di testa di Theate, dimenticato dalla difesa interista. Grande festa Inter a San Siro. Unica nota negativa il ko di Correa. Brutto crollo per il Bologna dopo i 7 punti conquistati nelle prime 3.


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit