Sampdoria

Chi sarebbe in questo momento l'allenatore ideale per la Sampdoria?

Alessio Eremita
Marco Giampaolo
Marco Giampaolo / Simone Arveda/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Sampdoria potrebbe esonerare Marco Giampaolo. Decisivo l'incontro di domani in sede, quando la dirigenza al gran completo si riunirà per decidere le sorti dell'allenatore blucerchiato che pagherebbe a caro prezzo il pessimo avvio di campionato. I numeri parlano chiaramente: due pareggi (Juventus, Lazio) e cinque sconfitte (Atalanta, Salernitana, Verona, Milan, Spezia).

Malgrado i risultati negativi, si tratta di una scelta complicata: la situazione finanziaria del club preoccupa e non sono permessi altri investimenti onerosi. Licenziare Giampaolo significherebbe avere a libro paga ben due allenatori, contando anche Roberto D'Aversa che percepisce 600mila euro netti a stagione fino al 2023. Un eventuale ritorno dell'ex Parma sarebbe la soluzione più facile dal punto di vista economico, ma non la più intelligente dal punto di vista tattico.

Claudio Ranieri
Claudio Ranieri / Catherine Ivill/GettyImages

Un ritorno che intriga

Tra i nomi circolati nelle ultime ore (Giuseppe Iachini, Daniele De Rossi, Dejan Stankovic e Claudio Ranieri), quello di King Claudio sarebbe il più appropriato. Il suo pragmatico 4-4-2 permetterebbe alla Sampdoria di riordinare le idee e conquistare con più facilità punti, proprio come accaduto nella sua precedente esperienza in blucerchiato.

L'addio era stato causato da alcune incomprensioni con l'ex presidente Massimo Ferrero, che ora non può più ostacolare l'operato di Ranieri. Ovviamente, i 2 milioni di euro netti sono tanti, ma la voglia di tornare a Genova potrebbe spingere Ranieri ad accettare un contratto breve da 1,5 milioni di euro più bonus e rinnovo legati alla salvezza. Per realizzare tale operazione, però, la Sampdoria dovrà liberarsi di Giampaolo con una buonuscita e di D'Aversa, che sta ricevendo alcune offerte in Serie B.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit