Opinioni

Da Kean a Raspadori: chi potrebbe essere la futura punta titolare dell'Italia?

Niccolò Mariotto
Moise Kean
Moise Kean / Claudio Villa/Getty Images
facebooktwitterreddit

15 gol in 54 presenze dal 2014 ad oggi. Questi i numeri messi insieme fino a qui da Ciro Immobile con la maglia della Nazionale che stanno facendo storcere il naso a tanti (soprattutto nell'ultimo periodo).

Ciro Immobile
Ciro Immobile / MATTHIAS HANGST/Getty Images

L'attaccante della Lazio con i biancocelesti è un cecchino implacabile mentre in Nazionale fatica enormemente a trovare la via del gol con la stessa facilità e continuità. Dare una spiegazione a tutto ciò è difficile ma, numeri alla mano, le difficoltà di Immobile in azzurro sono palesi. Nonostante questo la punta ha comunque il posto al sicuro con l'Italia: privarsi di un giocatore del suo calibro è impensabile ma, al contempo, c'è bisogno di trovare al più presto chi possa eventualmente sostituirlo.

Il primo nome che viene in mente è quello di Andrea Belotti: il centravanti del Torino è il naturale sostituto di Immobile, per spessore ed esperienza è senza dubbio una soluzione ottima. Al tempo stesso però Mancini deve guardare al futuro: da Moise Kean a Giacomo Raspadori e Gianluca Scamacca, i giovani in lizza per il posto di futuro centravanti della Nazionale sono diversi (e tutti di ottime qualità e prospettive). Il futuro è indubbiamente loro ma anche ora nel presente potrebbe esserci bisogno di loro.

Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori / Claudio Villa/Getty Images

Da qui al prossimo Mondiale, premesso che la Nazionale si qualifichi, la strada è ancora lunga ma Mancini non può fare finta di niente: il problema Immobile esiste, è bene trovare al più presto una soluzione.


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit