Lazio

Chi è Marcos Antonio: carriera e analisi tecnica del nuovo regista della Lazio

Stefano Oriolo
Marcos Antonio of Shahtar Donetsk celebrates his goal...
Marcos Antonio of Shahtar Donetsk celebrates his goal... / SOPA Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Lazio ha il suo nuovo regista: Antonio Silva Santos meglio conosciuto come Marcos Antonio.
Il talento dello Shaktar nato il 13 giugno 2000 a Poções in Brasile con molta probabilità sarà il volto nuovo del centrocampo biancoceleste che a Giugno si troverà orfano di Lucas Leiva. La firma non è ancora arrivata ma tra le parti esiste già un accordo verbale che Igli Tare è riuscito ad ottenere dopo una trattativa portata avanti segretamente nelle ultime settimane.

Su Marcos Antonio a Marzo vi era stato già un forte interessamento della Juventus che aveva individuato nel talento brasiliano dello Shaktar il profilo perfetto per sostituire l'infortunato McKennie. Andiamo dunque a scoprire il profilo del talento brasiliano in arrivo alla corte di Maurizio Sarri.

Marcos Antonio
Marcos Antonio in Inter-Shaktar Donetsk / Jonathan Moscrop/GettyImages

La carriera di Marcos Antonio

Cresciuto calcisticamente nel settore giovanile dell' Atletico Paranaense (Curitiba, Brasile), nel 2018 Marcos Antonio sbarca in Portogallo firmando per un anno con l’Estoril Praia, squadra con cui esordisce nella Liga portoghese il 7 ottobre 2018 contro Académica Coimbra.

Il talento mostrato dal centrocampista gli vale la convocazione con la nazionale del Brasile U17 con la quale disputerà il Campionato Sudamericano e la Coppa del Mondo Sub-17 in India, competizione nella quale realizzò un goal contro l'Honduras negli ottavi di finale. Con il sogno un giorno di far parte della Selecao, per ora il talentino di Poções è riuscito ad ottenere la convocazione sia nel Brasile U20 e ultimamente nell' U23 gettando così le basi per un futuro che potrebbe spiccare il volo proprio "con l'aquila sul petto".

Dopo la parentesi portoghese il 19 febbraio 2019, il brasiliano firma un contratto di 5 anni con lo Shakhtar Donetsk esordendo nella vittoria per 5-0 sul Karpaty il 10 marzo 2019.
Con la maglia arancio-nera, Marcos Antonio ha collezionato 101 presenze (22 delle quali in competizioni europee) realizzando 9 goal e 5 assist vincendo rispettivamente due campionati, una Coppa d’Ucraina e una Supercoppa.

Roberto Gagliardini
FC Internazionale v Shakhtar Donetsk - UEFA Europa League Semi Final / Lars Baron/GettyImages

Ruolo e caratteristiche tecniche

Munito di una buon tecnica di base, malgrado non sia così impostato strutturalmente visti i suoi 166cm per 57 kg, presenta un ottimo passo e una spiccata dote nell'interdizione.

Il ruolo naturale di Marcos Antonio è quello di regista davanti la difesa nonostante in molte occasioni si stato utilizzato come trequartista in quanto mostra buone attitudini offensive e buoni tempi di inserimento in area di rigore.

Le sue caratteristiche vengono fuori da mezz'ala in un centrocampo a tre ma allo stesso tempo è facilmente adattabile in un centrocampo a quattro, caratteristiche che vista la situazione in casa biancoceleste potrebbero rivelarsi "oro colato" per Sarri che dal canto suo vede proprio nel brasiliano il perfetto erede di Leiva in mediana.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit