Milan

Chi è Kvaratskhelia, il talento georgiano che piace al Milan

Alessio Eremita
Khvicha Kvaratskhelia
Khvicha Kvaratskhelia / VANO SHLAMOV/GettyImages
facebooktwitterreddit

Non è passata inosservata la clamorosa sconfitta subita dalla Svezia contro la Georgia, durante la fase di qualificazione ai Mondiali del 2022 in Qatar. Ad annichilire Zlatan Ibrahimovic e compagni è stata la doppietta realizzata da Khvicha Kvaratskhelia, attaccante classe 2001 di proprietà del Rubin Kazan. Il suo nome non è nuovo agli addetti ai lavori, specialmente quelli del Milan che da tempo lo monitorano attraverso la rete di scouting e le immagini video. È stato l'ex difensore rossonero Kakhaber Kaladze a suggerirlo ai dirigenti Paolo Maldini e Frederic Massara, che ora ci stanno facendo un pensierino in vista della seconda parte di stagione.

FBL-WC-2022-EUR-QUALIFERS-GEO-ESP
Khvicha Kvaratskhelia / KIRILL KUDRYAVTSEV/GettyImages

Alla scoperta di Khvicha Kvaratskhelia

Cosa sappiamo di Kvaratskhelia? È un'ala sinistra che può svolgere numerosi compiti sul fronte offensivo. La sua duttilità gli permette di integrarsi perfettamente nel 4-2-3-1 utilizzato da Stefano Pioli al Milan, agendo anche alle spalle del centravanti in qualità di trequartista. Ruolo parzialmente coperto da Brahim Diaz, il quale però non può reggere gli stessi ritmi per l'intera stagione tra Serie A, Champions League e Coppa Italia. Ambidestro, Kvaratskhelia è dotato di un'ottima fisicità e rapidità di movimento, acuita da un'invidiabile abilità nello stretto e fiuto del gol.

Il giovane, inserito dalla UEFA nel 2019 nella lista dei 50 talenti più interessanti a livello europeo, ha mosso i primi passi nel settore giovanile della Dinamo Tbilisi, salvo poi disputare la stagione 2018/19 in prestito nella Serie B georgiana con la maglia del Rustavi. Tre gol in 18 presenze lo hanno avvicinato alla Lokomotiv Mosca, che nel febbraio 2019 lo ha prelevato in prestito per 100mila euro ma senza esercitare il diritto di riscatto.

Quanto cosa Khvicha Kvaratskhelia?

Nessun problema, perché nel giugno dello stesso anno Kvaratskhelia ha ricevuto l'opportunità di far parte dell'ambizioso progetto tecnico del Rubin Kazan, che in lui ha visto enorme potenziale. Giustamente, verrebbe da dire a distanza di poco più di due anni. Ora, su di lui si sono posati gli occhi dei top club europei che, senza esclusione di colpi, sono pronti a darsi battaglia pur di strappare il suo cartellino. Valutazione compresa tra i 18 e i 20 milioni di euro.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit