Serie A

Caso plusvalenze: respinti tutti i ricorsi della Procura Federale

Alessio Eremita
Andrea Agnelli
Andrea Agnelli / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

Novità sul caso plusvalenze che ha coinvolto undici club di Serie A e Serie B. La Corte Federale d'Appello ha deciso di respingere i ricorsi della Procura Federale che chiedeva sanzioni nei confronti delle società indagate (e prosciolte in primo grado). Confermate, di conseguenza, le assoluzioni di club e dirigenti. Ecco il comunicato ufficiale.

"La Corte Federale d'Appello Sezioni Unite ha pronunciato nell'udienza fissata il 17 maggio 2022, tenutasi in videoconferenza, a seguito del reclamo numero 0107/CFA/2021-022 proposto dalla Procuratore Federale della F.I.G.C. e dal Procuratore Federale Aggiunto in data 26.04.2022 e dei reclami incidentali numero 0109/CFA/2021-2022 proposto dalla società U.C. Sampdoria S.p.A. nonchè dai sigg.ri Massimo Ienca, Massimo Ferrero, Antonio Romei, Paolo Fiorentino, Paolo Repetto, Adolfo Praga, Gianluca Tognozzi, Giovanni Invernizzi, Giuseppe Profiti, Enrico Castanini e Gianluca Vidal in data 29.04.2022; numero 0110/CFA/2021-2022 proposto dalla società Parma Calcio 1913 S.r.l. in data 29.04.2022: numero 0111/CFA/2021-2022 proposto dalla società Empoli F.C. S.p.A. nonchè dai sigg.ri Pietro Accardi, Francesco Ghelfi, Fabrizio Corsi, Rebecca Corsi in data 29.04.2022, il seguente:

Aurelio De Laurentiis, Andrea Agnelli
Andrea Agnelli, Aurelio De Laurentiis / Nicolò Campo/GettyImages

DISPOSITIVO

Riuniti i reclami in epigrafe, così dispone.

- Respinge il reclamo del Procuratore federale n. 0107/CFA/2021-2022 e dichiara improcedibile il correlato reclamo incidentale;

- Dichiara improcedibili i reclami n. 0109/CFA/2021-2022, n. 0110/CFA/2021-2022 e n. 0111/CFA/2021-2022.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit