Juventus

Capello: "Tuchel ha dato una lezione di calcio alla Juve. Allegri che partita ha visto? Bianconeri inferiori"

Antonio Parrotto
Fabio Capello
Fabio Capello / Boris Streubel/GettyImages
facebooktwitterreddit

L'ex allenatore Fabio Capello, intervenuto ai microfoni di Sky Sport, ha commentato la sconfitta della Juventus in casa del Chelsea per 4-0, criticando duramente i bianconeri e anche il tecnico Massimiliano Allegri.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Francesco Pecoraro/GettyImages

Differenze?
"Il Liverpool di Klopp gioca aggressivo e in verticale. Il Chelsea di Tuchel stasera ha dato una lezione di calcio, pochissimo il pallone all’indietro, invece sempre propositivi, sempre in avanti, nessuna costruzione da dietro, niente passaggi al portiere. Sono ritmi cui il campionato italiano non è più abituato. C’è grande differenza di velocità e di qualità rispetto al nostro campionato. C’è un’altra pressione. Poi qui ci sono i tackle, si entra duro, non si fischiano falli che qui sarebbero fischiati. In Italia si gioca troppo col portiere. Penso che sono due allenatori tedeschi, forse dobbiamo aggiornarci. Diceva un allenatore: come ci si allena, si gioca. Quando c'è grande intensità e agonismo e non vieni fermato per una spintarella diventa difficile, perché ci si allena sui ritmi troppo blandi e alla fine si fanno queste figure in Europa".

Allegri?
"Ha detto che ha visto un bel primo tempo, che ha verticalizzato troppo... ma queste cose le ha viste solo lui!". 

Distacco?
"Il Chelsea è una squadra forte e in forma. La Juventus è nettamente inferiore al Chelsea. La soluzione è semplice: prima i big venivano nel nostro campionato e vincevamo la Champions. Ora vanno altrove".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit