Champions League

Cambia sede della finale di Champions League 2021-22: si giocherà a Parigi

Marco Deiana
Cambia la sede della Champions League
Cambia la sede della Champions League / MB Media/GettyImages
facebooktwitterreddit

Dalla UEFA arriva l'ufficialità sullo spostamento della sede della finale di Champions League 2021-22, inizialmente prevista a San Pietroburgo. Per i noti eventi riguardanti l'invasione da parte della Russia in terra ucraina, la UEFA ha dato il via libera al cambio di sede, nominando lo Stade de France (impianto parigino) come nuovo stadio della finalissima della massima competizione europea per club.

Era una decisione nell'aria da giornata di ieri. Diversi funzionari britannici da ieri erano in pressing sulla UEFA per ottenere la disputa della finale di Champions League in terra inglese, con diversi stadi pronti ad ospitare la partita. Da Wembley all'Emirates Stadium passando per il Tottenham Stadium. Alla fine Parigi è stata reputata la sede migliore per sostituire la città di San Pietroburgo.

La capitale francese non ospita una finale di Champions League dal 2006 e oltretutto la Francia detiene la presidenza di turno del Consiglio dell'Unione europea. Nella giornata di ieri Ceferin è volato a Parigi per incontrare Emmanuel Macron, presidente della Francia, e firmare l'accordo.

Per la terza stagione di finale la UEFA si ritrova a dover cambiare la sede della finale. Le ultime edizioni, a causa del pandemia, sono state disputate in Portogallo. Quest'anno invece si torna a respirare un'aria diversa con la finalissima che si disputerà con lo stadio pieno, ma in una sede diversa rispetto a quella decisa tempo addietro.

La UEFA, tra le altre decisioni, ha scelto anche di non far disputare nessun incontro europeo nelle zone di guerra, ossia Russia e Ucraina. Per ora quindi lo Spartak Mosca dovrà cambiare sede delle partite casalinghe in Europa League.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit