Lifestyle

Cambia il produttore del pallone unico in Serie A? Voci d'addio per Nike, spunta Puma

Marco Deiana
La Serie A saluta Nike?
La Serie A saluta Nike? / Paolo Rattini/GettyImages
facebooktwitterreddit

Titoli di coda nella partnership tra Nike e la Serie A? Secondo quanto riportato da Footy Headlines, la Lega Calcio starebbe valutando l'idea di cambiare il brand che fornisce i palloni per tutte le gare del campionato italiano. Al momento sono solamente delle indiscrezioni, ma dalla stagione 2022-23 potrebbe essere Puma a produrre e fornire i palloni alla Serie A per tutti i match di campionato.

La partnership tra Nike e Serie A è iniziata nella stagione 2007-08 e potrebbe concludersi dopo quindici anni. Il brand americano è stato il primo a fornire il pallone unico al campionato italiano, in precedenza infatti le squadre affidavano al proprio sponsor tecnico la produzione del pallone, che poi veniva usato nei match casalinghi.

Per Nike potrebbe essere il secondo addio ad una top lega europea dopo aver perso anche LaLiga, passata a Puma a partire dal 2019. Il campionato spagnolo con il passaggio all'azienda d'abbigliamento sportivo tedesca ha portato a casa un contratto da 5 milioni di euro. Sarà la stessa cifra che riuscirà - eventualmente - a strappare la Serie A?

A Nike rimarrebbe un solo grande campionato, ad oggi forse il più importante: la Premier League. L'accordo scadrà nel 2025. A completare la top 5 delle leghe europee c'è la Bundesliga che si affida a Derbystar e la Ligue 1 con Uhlsport, ma dalla prossima stagione è già pronto l'accordo con Kipsta.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit