Serie A

La Roma va sotto, poi la ribalta con una magia di Pellegrini: Cagliari battuto 2-1

Omar Abo Arab
L'esultanza di Lorenzo Pellegrini
L'esultanza di Lorenzo Pellegrini / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

Vittoria di importanza capitale per la Roma che, contro il Cagliari alla Unipol Domus, va sotto con il gol tragicomico di Pavoletti ad inizio ripresa e poi riesce a ribaltarla con poco gioco, ma tanto orgoglio: il pari lo firma Ibañez di testa, poi è una splendida punizione di Pellegrini a regalare alla Roma il 2-1 che la mantiene al 4° posto a 19 punti. Per la squadra di Mazzarri, con tanti assenti, è ancora notte fonda: ultimo posto a quota 6.

La chiave tattica

Il Cagliari aspetta e riparte, spesso cambiando gioco sull'esterno opposto (come sulla traversa colta da Bellanova), mentre la Roma gioca quasi esclusivamente sugli esterni cercando il cross dal fondo con Zaniolo e Viña. Nella ripresa, dopo il fortunoso gol dei padroni di casa, Mazzarri prova ad arroccarsi ancora di più, ma il pari di Ibañez mischia le carte, lanciate in aria dalla gran rete su punizione di Pellegrini. Qui i rossoblù schierano tre punte per la prima volta, ma la solfa non cambia.

Il migliore in campo di Cagliari-Roma: Pellegrini, voto 7

Primo tempo giocato un po' in sordina come il resto dei compagni, ma ripresa assolutamente sontuosa e non solo per la gran punizione con cui ha regalato la vittoria a Mourinho. Centra anche una traversa oltre a caricarsi la Roma sulle spalle nei momenti più difficili.

La giocata della partita

A rischiarare la serata della Unipol Domus è stata senz'altro la punizione di Lorenzo Pellegrini: quasi un arcobaleno quello calciato dal capitano della Roma su cui il malcapitato Cragno, con il pallone terminato all'incrocio dei pali, non può proprio far nulla.

Il tabellino di Cagliari-Roma

CAGLIARI-ROMA 1-2

CAGLIARI (4-5-1): Cragno; Zappa, Ceppitelli, Carboni, Lykogiannis; Bellanova, Grassi (33' st Oliva), Marin, Deiola (36' st Keita); J. Pedro; Pavoletti. A disposizione: Aresti, Radunovic, Altare, Obert, Delpupo, Farias, Pereiro. Allenatore: Mazzarri.

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio 6,5; Karsdorp 6, Mancini 5,5, Ibañez 6,5, Viña 4 ( 'st Afena-Gyan 6); Veretout 5,5 (45' st Kumbulla SV), Cristante 6; Zaniolo 5,5 (35' st Calafiori SV), Pellegrini 7, Mkhitaryan 4,5 (dal 1' st El Shaarawy 6); Abraham 5. A disposizione: Boer, Fuzato, Vignato, Shomurodov, Bove, Perez, Darboe, Zalewski. Allenatore: Sacramento (Mourinho squalificato).

ARBITRO: Pezzuto di Lecce

MARCATORI: 8' st Pavoletti (C), 26' st Ibañez (R), 33' st Pellegrini (R).

NOTE: Ammoniti J. Pedro, Lykogiannis, Bellanova (C); Zaniolo, Pellegrini, Abraham, Calafiori (R)

Le pagelle di Cagliari-Roma

RUI PATRICIO 6,5 - Incolpevole sul gol di Pavoletti, poi tiene a galla i suoi con una grandissima parata e chiude tutti gli spiragli fino alla fine

VINA 4 - Quello che (non) fa sul vantaggio di Pavoletti è tragicomico

IBANEZ 6,5 - Ha il merito di realizzare il gol del pari con un preciso colpo di testa e di sbandare pochissimo nei limitati attacchi rossoblù

MKHITARYAN 4,5 - Una prestazione ai limiti dell'osceno, ma è solo una delle tante in una involuzione paurosa rispetto alla scorsa stagione (DAL 1' ST EL SHAARAWY 6 - Il suo ingresso permette alla Roma di tornare a giocare in undici, sfiora l'eurogol in rovesciata)

ZANIOLO 5,5 - Commette sempre il solito errore: giallo stupido oltre a scelte sempre sbagliate. Si divora un gol, ma almeno guadagna la punizione poi trasformata da Pellegrini (DAL 35' ST CALAFIORI 5,5 - Entra per dare più copertura, ma si gioca subito e stupidamente il cartellino giallo)

ABRAHAM 5 - Nel primo tempo gli arriva solo una palla, e messa anche male. Nella ripresa svanisce totalmente: grosso passo indietro.

AFENA-GYAN 6 - Mourinho fa esordire il giovane attaccante della Primavera che non sfigura, anzi. A tratti dà più peso di Abraham all'attacco, oltre a sfiorare il gol. Lo rivedremo ancora


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit