Juventus

Brutte notizie sul fronte de Ligt: l'olandese spaventa la Juve dopo il summit

Youssef Fadili
de Ligt
de Ligt / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

Non arrivano buone notizie in casa Juventus sul fronte rinnovi. Nella giornata di ieri la dirigenza della Vecchia Signora ha incontrato Rafaela Pimenta per discutere degli ultimi dettagli della trattativa Paul Pogba, ma le discussioni sono continuate anche su altri fronti. Argomento di giornata è stato anche il rinnovo di Matthijs de Ligt, in scadenza di contratto con i bianconeri nl 2024 e ora non così sicuro di essere confermato per la prossima stagione.

Matthijs De Ligt
de Ligt in Nazionale / James Williamson - AMA/GettyImages

Secondo quanto raccontato dal Corriere dello Sport, l'incontro tra l'avvocatessa che ha rilevato l'impero Raiola e la società bianconera ha portato ad esiti nefasti per la tifoseria bianconera. Dopo circa un'ora di dialogo tra le parti, non sarebbe stato trovato nessun accordo per il prolungamento del contratto del difensore olandese.

I nodi da sciogliere:

Due sembrerebbero essere i fattori su cui le parti non sarebbero riusciti a colmare la distanza tra domanda e offerta. In primo piano, spiega calciomercato.com, c'è il nodo clausola rescissoria. Attualmente De Ligt presenta sul suo contratto una clausola da 125 milioni di euro, il cui valore aumenterà a 140 l'anno prossimo. Un'opzione questa non gradita dal giocatore e dal suo entourage, i quali avrebbero preferito abbassarne il valore sui 75 - 80 milioni di euro circa. Una situazione questa che non fa vivere sogni tranquilli alla Juve, in perenne stato di allarme dinanzi ad una clausola facilmente esercitabile dai top club europei.

Nessun accordo sembrerebbe essere arrivato anche in merito ai bonus percepiti e da far percepire a De Ligt. La Juventus, nella sua opzione di rinnovo fino al 2026, avrebbe chiesto di spalmare o quantomeno rivedere i grandi bonus che l'olandese prevede all'interno del suo contratto - rendendolo difatti il bianconero più pagato (anche se lo sarebbe già contando solo la parte fissa, che ammonta ad 8 milioni netti di euro). L'entourage non avrebbe gradito il tentativo della dirigenza bianconera di rivedere i guadagni del proprio assistito, portando ad una vera e propria rottura tra le parti.

Matthijs de Ligt
de Ligt / Daniele Badolato - Juventus FC/GettyImages

Il Corriere, intanto, riporta come De Ligt abbia chiesto alla Juventus di essere ceduto in questa finestra di mercato - i bianconeri continuano a sperare in un possibile rinnovo, ma i rapporti al momento sembrerebbero ai minimi storici. Ciò lascia tanto spazio aperto ai big club europei per giocarsi le proprie carte in sede di trattativa. Chelsea e Manchester United sembrerebbero i club più interessati al difensore olandese, tra il desiderio di rivalsa della nuova proprietà e la possibilità del centrale difensivo di essere nuovamente allenato da Ten Hag. Non tramontano anche le piste Real Madrid e Psg, che restano però sul fondo. Il futuro di De Ligt sembra, dunque, sempre più lontano dalla Serie A.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit