Serie A

Bonucci non sbaglia i rigori, la Juve vince all'Olimpico con la Lazio 2-0. E Allegri aggancia Sarri

Antonio Parrotto
Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci / Ivan Romano/GettyImages
facebooktwitterreddit

E' terminata la sfida tra LazioJuventus valida per la tredicesima giornata di Serie A. Vittoria per 2-0 della Juve con una doppietta di Leonardo Bonucci su calcio di rigore, uno per tempo. Bianconeri autori di una buona gara e senza Danilo dopo 15 minuti, rimpiazzato da Kulusevski (Allegri aveva messo in campo i suoi con la difesa a 3). Bene anche la Lazio dal punto di vista del gioco ma pochissime occasioni da gol create.

La chiave tattica di Lazio-Juventus

L'infortunio di Danilo. Prima del ko del difensore della Juventus, anche se avvenuto al 15', le due squadre avevano iniziato ad alto ritmo. L'infortunio del giocatore della Juve invece ha fatto cambiare ritmo alla gara, molto più compassato rispetto a prima, e anche modo e modulo di gioco per la Juve, che dal 3-5-2 è passata al 4-3-3.

La giocata della partita Lazio-Juventus

Danilo Cataldi, con il suo intervento in scivolata al centro dell'area, ha steso nettamente Alvaro Morata e ha indotto poi Di Bello a fischiare il calcio di rigore (con l'ausilio del VAR). Un intervento evitabilissimo da parte del centrocampista, che non ha toccato la palla ma ha colpito nettamente lo spagnolo.

Il migliore in campo di Lazio-Juventus: Bonucci voto 7

Leonardo Bonucci, voto 7 - Una doppietta dal dischetto per lui che non è un rigorista ma è sempre stato freddo. Bene in difesa, prova da leader difensivo e tecnico della Juventus. Leo trascina la Juve permettendo ai bianconeri di rientrare in corsa per la zona Champions.

Il tabellino di Lazio-Juventus

Leonardo Bonucci
Leonardo Bonucci esultanza / Francesco Pecoraro/GettyImages

Reti: 23′ rig. Bonucci, 83′ rig Bonucci (J)

Lazio (4-3-3): Reina; Lazzari, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic, Cataldi (84′ Basic), Luis Alberto; Felipe Anderson (75′ Moro), Pedro, Zaccagni (65′ Muriqi). All. Sarri. A disp. Akpa Akpro, Adamonis, Strakosha, Radu, Romero, Patric, Leiva, Escalante, Vavro

Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo (15′ Kulusevski), Bonucci, De Ligt, Pellegrini; Cuadrado, Locatelli (89′ Bentancur), McKennie, Rabiot; Chiesa, Morata (75′ Kean). All. Allegri. A disp. Perin, Pinsoglio, Alex Sandro, Rugani, Arthur, Kaio Jorge

Arbitro: Di Bello di Brindisi

Ammoniti: 28′ Cuadrado, 43′ Hysaj, 81′ Reina, 82′ Luis Alberto

Note: ammoniti Allegri e Sarri


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit