Calcio estero

Blatter: "Io architetto del calcio. Qatar 2022? Mondiali comprati da Platini e Sarkozy"

Alessio Eremita
Joseph Blatter
Joseph Blatter / MICHAEL BUHOLZER/GettyImages
facebooktwitterreddit

Joseph Blatter è stato protagonista di un documentario in onda su Discovery+, durante il quale ha svelato alcuni retroscena legati ai Mondiali del 2022 in Qatar. Ecco le dichiarazioni dell'ex presidente della FIFA:

"Nel calcio, per aggiudicarsi la Coppa del Mondo, tutto è possibile. Io non so se hanno pagato, perché non li ho visti farlo. La FIFA non è corrotta. La gente che c’è al suo interno lo è. Ma, dato che si tratta di una federazione, la colpa ricade naturalmente sul presidente. Io ho cercato di servire il mondo di questo splendido sport. Dovrei essere ricordato come l’architetto del calcio".

fbl-FBL-WC-2022-QAT-FIFA
Joseph Blatter / FABRICE COFFRINI/GettyImages

"Quelli che dicono che ho lasciato correre per mantenere il mio potere si sbagliano di grosso - ha aggiunto Blatter. Noi abbiamo cercato di fermarli, ma non era possibile. Una settimana prima della decisione, ho ricevuto una telefonata da Michel Platini, il quale mi diceva che era successo qualcosa e che sarebbero sopraggiunte delle difficoltà".

"Lui all’epoca era il presidente della UEFA e mi ha detto che al suo gruppo era stato chiesto di votare in favore del Qatar. Erano quattro voti, comprati dal Qatar. Era impossibile che gli Stati Uniti vincessero. Platini non ha avuto il coraggio, avrebbe dovuto dire di no al presidente Sarkozyche doveva pensare al mondo intero e non a un solo Paese".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit