Bettega compie 70 anni: la leggenda della Juventus che ha vissuto tre volte

Alessio Eremita
Alessandro Sabattini/Getty Images
facebooktwitterreddit

Roberto Bettega compie oggi 70 anni. Simbolo per eccellenza della juventinità nel mondo, l'ex attaccante italiano ha vissuto tre differenti fasi durante la sua gloriosa e intensa esperienza nel mondo del calcio. Dopo il prestito al Varese conclusosi nel 1970, Bettega indossato la maglia della Juventus fino al 1983 per un totale di 326 presenze e 129 gol realizzati in gare ufficiali. Trofei collettivi (7 Scudetti, una Coppa Italia e una Coppa UEFA) e numeri personali che lo inseriscono di diritto nella classifica dei migliori bomber della sua generazione al pari di Paolo Pulici, Francesco Graziani, Paolo Rossi, Roberto Boninsegna, Alessandro Altobelli e Roberto Pruzzo. Le sue qualità in area di rigore hanno reso Penna Bianca indispensabile anche per la nazionale, colori che vestì da protagonista ai Mondiali del '78 ma che dovette abbandonare nell'edizione successiva per un infortunio ai legamenti del ginocchio patito novembre del 1981.

Appesi gli scarpini al chiodo (al termine dell'avventura annuale in Canada ai Toronto Blizzard nel 1984), Bettega non ha intrapreso immediatamente il percorso dirigenziale a causa di alcuni dissidi pregressi con l'allora presidente Giampiero Boniperti. La proposta di diventare un membro della società bianconera è stata avanzata dieci anni più tardi su volontà del nuovo patron bianconero Umberto Agnelli: fino al 2006 Bettega ha composto la celeberrima Triade insieme al direttore generale Luciano Moggi e all'amministratore delegato Antonio Giraudo. Uno dei periodi più vincenti nella storia bianconera: cinque Scudetti (più uno revocato), una Champions League, una Coppa Italia, una Coppa Intercontinentale, una Supercoppa UEFA, quattro Supercoppe italiane e una Coppa Intertoto. E poi la triste vicenda legata a Calciopoli, che ha macchiato solo parzialmente la sua immagine non essendo mai stato condannato né dalla Giustizia Ordinaria né dalla Giustizia Sportiva.

La sua presenza scenica ha ottenuto rilievo nel corso dello svolgimento di alcuni talk show sportivi targati Rai, Mediaset e 7 Gold. Ma con il trascorrere degli anni, Bettega ha gradualmente abbandonato le telecamere per dedicarsi a una vita lontana dai riflettori e, probabilmente, estranea al mondo del calcio che tanto gli ha dato e molto gli ha tolto.


Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.

facebooktwitterreddit