Juventus

Bernardeschi: "No, non sono ai saluti". Il punto sul suo futuro alla Juve

Stefano Bertocchi
Federico Bernardeschi
Federico Bernardeschi / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

Autore del primo gol della Juventus nel ritorno della semifinale di Coppa Italia contro la Fiorentina, Federico Bernardeschi esprime tutta la sua soddisfazione ai microfoni di Mediaset: "È un gol importante - dice l'esterno - sono contento, erano tre mesi che non giocavo, ho avuto questo infortunio purtroppo un po' complicato, però l'ho superato bene, ho lavorato bene, sono contento, l'importante è che questa sera siamo riusciti ad arrivare in finale che era l'obiettivo che volevamo raggiungere. Avevamo tanto bisogno di una vittoria così, davanti alla nostra gente, che ci ha sostenuto tantissimo. Una soddisfazione doppia".

Federico Bernardeschi, Danilo Luiz da Silva
La gioia di Federico Bernardeschi / Emilio Andreoli/GettyImages

Il futuro di Berna potrebbe cambiare dopo la rete contro i viola? Alla domanda se il gol di ieri sera sia un saluto alla Juve, il diretto interessato ha risposto così: "No, assolutamente no, c'è una stagione da finire, abbiamo una stagione in corso, ci sono degli obiettivi da raggiungere e questo è l'importante".

Secondo Tuttosport il suo agente Federico Pastorello sa che il suo assistito è oggetto di sondaggi da parte di diversi club (visto il contratto in scadenza il 30 giugno): nulla però è definito. Bernardeschi vorrebbe restare a Torino, ma le ultime indiscrezioni parlano di una possibile proposta per il rinnovo con il taglio dell'ingaggio da 4,5 milioni di euro netti.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit