Serie A

Bergomi: "Nella testa il derby è decisivo, è una gara che orienta il cammino"

Stefano Bertocchi
Beppe Bergomi 
Beppe Bergomi  / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

Durante la chiacchierata con La Gazzetta dello SportBeppe Bergomi dice la sua derby di Coppa Italia in programma martedì sera a San Siro.

Giuseppe Bergomi
Beppe Bergomi  / Marco Canoniero/GettyImages

È solo una semifinale di Coppa Italia questa?
"No, vale decisamente di più, influenzerà di riflesso la fine del campionato. Finora l’Inter ha affrontato tre partite-chiave in campionato: la beffa con la Lazio da cui è ripartita alla grande, il derby giocato bene prima della doppietta di Giroud che ha lasciato strascichi e la vittoria non meritata con la Juve che ha cambiato di nuovo tutto. Anche questa di martedì è una gara che orienta il cammino. Intanto, pare che all’Inter tutto sia tornato al suo posto, ma voglio altre prove prima di esserne sicuro".

Non è convinto della ripartenza Inter?
"No, è tornata viva, ma non è ancora l’Inter di novembre e dicembre. Rispetto ad allora, manca qualcosa".

Mai come stavolta lo scudetto sembra giocarsi nella mente dei calciatori.
"Sì, è una stagione molto... mentale, basata su un sottile equilibrio psicologico che cambia spesso. Proprio nella testa il derby è decisivo: la sconfitta può causare un contraccolpo psicologico da cui non ci si riprende facilmente".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit