Inter

Bergomi e il momento dell'Inter: "Forse c’erano giocatori che volevano andare via"

Stefano Bertocchi
Beppe Bergomi 
Beppe Bergomi  / Marco Canoniero/GettyImages
facebooktwitterreddit

La sconfitta della Dacia Arena contro l'Udinese è già la terza incassata dall'Inter in campionato, dopo quelle contro Lazio e Milan. Intervenuto come di consueto nel corso di ‘Sky Calcio Show’Beppe Bergomi analizza il ko dei nerazzurri e le grandi difficoltà che hanno macchiato questo avvio di stagione.

Udinese Calcio v FC Internazionale - Serie A
L'esultanza dell'Udinese contro l'Inter / Timothy Rogers/GettyImages

“Io vorrei analizzare l’aspetto psicologico: perché siamo arrivati a queste difficoltà? Perché un giocatore come Brozovic è già squalificato dopo sette partite? Perché dopo 20 minuti hai già preso due gialli?" si chiede lo Zio.

"Sono situazioni che si ripetono dalla prima giornata, tutti se la prendono con i difensori, ma andiamo a guardare la posizione dei centrocampisti sui gol presi - prosegue -. Barella sul 3-1 vede il giocatore e lo lascia andare, è l’atteggiamento il problema. L’Inter a Udine ha subito dieci calci d’angolo, prima o poi un gol lo prendi. Ha preso nove gol nelle trasferte che ha giocato, lo scorso anno li aveva presi in un girone. Forse lo Scudetto perso gli è entrato nella testa o forse c’erano alcuni giocatori che volevano andare via. È proprio l’atteggiamento il problema. Nelle difficoltà se non hai entusiasmo fai fatica. L’Inter è quella dell’anno scorso con Lukaku, che però adesso non hai, e senza Perisic”.

facebooktwitterreddit