Serie A

Atalanta-Roma 1-4: tracollo Dea, Abraham e compagni rivedono la Champions

Alessio Eremita
Atalanta-Roma
Atalanta-Roma / Emilio Andreoli/GettyImages
facebooktwitterreddit

Clamoroso al Gewiss Stadium! La Roma conquista la seconda vittoria consecutiva e lo fa a sorpresa, seppur convincendo, contro un'Atalanta finora inarrestabile in Serie A. Il 4-1 finale permette ai giallorossi di accorciare la distanza dalle prime quattro posizioni e sperare nuovamente nella qualificazione alla prossima Champions League. Il passo falso inaspettato della Dea, invece, offre una ghiotta opportunità a Inter, Milan e Napoli nella fuga verso lo Scudetto.

La chiave tattica di Atalanta-Roma

Una partita spettacolare, condotta su alti ritmi e ricca di occasioni da gol. I tecnici Gasperini e Mourinho non si risparmiamo alcun colpo e giocano a viso aperto, rispecchiando la propria filosofia di gioco. L'Atalanta predilige il possesso palla rapido, la Roma punta tutto sulla fisicità: vince la seconda strategia, quella dei giallorossi.

L'episodio della partita Atalanta-Roma

L'episodio più interessante (e romantico) del match riguarda il primo gol stagionale di Zaniolo, che non segnava in Serie A da ben 514 giorni. Una soddisfazione personale per il centrocampista della Roma, ma anche collettiva considerando il risultato finale della partita. C'è tutto in quella azione: corsa, qualità nel controllo del pallone, fisicità nel tenere a distanza l'avversario e freddezza sotto porta.

Nicolo Zaniolo, Tammy Abraham, Chris Smalling
Atalanta-Roma / Emilio Andreoli/GettyImages

Il migliore in campo di Atalanta-Roma: Abraham, voto 7,5

La doppietta di Abraham apre e chiude la bellissima giornata della Roma in quel di Bergamo. L'attaccante inglese conferma la propria vena realizzativa contro una big di tutto rispetto come l'Atalanta e rilancia i giallorossi nella corsa alla qualificazione in Champions League.

Il tabellino di Atalanta-Roma

MARCATORI: 1' 81' Abraham, 27' Zaniolo, 45’+1' aut. Cristante, 72' Smalling.

ATALANTA (3-4-1-2): Musso; Toloi, Palomino, Djimsiti (34′ Muriel); Hateboer (78′ Zappacosta), De Roon, Freuler, Pezzella (78′ Maehle); Ilicic (46′ Malinovskyi), Pasalic (64′ Miranchuk); Zapata. A disposizione: Sportiello, Rossi, Piccoli, Pessina, Lovato, Koopmeiners, Demiral. Allenatore: Gasperini.

ROMA (3-5-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibáñez; Karsdorp, Veretout (91′ Kumbulla), Cristante, Mkhitaryan (88′ Calafiori), Vina; Zaniolo (67′ Shomurodov), Abraham (91′ Bove). A disposizione: Fuzato, Boer, Darboe, Diawara, Mayoral, Perez, Villar, Zalewski. Allenatore: Mourinho.

ARBITRO: Irrati di Pistoia.

AMMONITI: de Roon, Zaniolo, Ibanez, Mancini.

Le pagelle di Atalanta-Roma

Zaniolo 7,5 - Merita lo stesso voto di Abraham per ciò che rappresenta in campo. Il calciatore giallorosso si prende una nuova rivincita dopo i numerosi infortuni e le scelte tecniche di Mourinho che lo hanno escluso in più partite. Si toglie la soddisfazione del primo gol in Serie A.

Smalling 7 - Il difensore inglese mette in gabbia Zapata e offre una prestazione di alto livello, del resto come tutto il reparto arretrato dei giallorossi. Dettaglio non indifferente, la rete del 3-1 che chiude virtualmente i giochi.

Cristante 5,5 - Due errori che potrebbero costare cari alla Roma: la deviazione del tiro di Muriel e successivamente il mezzo autogol sulla conclusione di Zapata. Lo salva il VAR.

Muriel 6,5 - Il colombiano entra e segna dopo poco più di 10 minuti. Col trascorrere del tempo, però, perde la sua incisività sotto porta.

Zapata 6 - Discreta prova, realizza un gol poi annullato per fuorigioco. Potrebbe dare molto di più all'Atalanta in una giornata comunque storta.

Ilicic 5 - Tenta qualche giocata, ma i risultati sono pessimi. Viene sostituito nell'intervallo da Malinovskyi, il cui impatto è decisamente migliore.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit