Milan

Atalanta-Milan 1-1, le pagelle dei rossoneri: bene Bennacer, flop Leao

Giovanni Benvenuto
Ismael Bennacer
Ismael Bennacer / Ciancaphoto Studio/GettyImages
facebooktwitterreddit

Ecco le pagelle del Milan al termine del match del Gewiss Stadium contro l'Atalanta, in occasione della seconda giornata del campionato di Serie A.

MAIGNAN 6 - Il portiere del Milan scalda più volte i guanti nel corso del match. Incolpevole in occasione del gol subito.

CALABRIA 6 - Prestazione discreta quella del terzino rossonero che difende senza particolari sbavature. (dall'84' Florenzi sv.)

KALULU 5,5 - A lui un compito difficile: quello di contenere Zapata. Sua la deviazione in occasione del primo gol della partita griffato Malinovskyi.

TOMORI 6 - Prestazione sufficiente, dove in più di un'occasione riesce a fermare le incursioni della Dea.

THEO HERNANDEZ 6,5 - Sempre propositivo in fase di spinta, sicuramente una spina nel fianco per la retroguardia avversaria.

BENNACER 7- Prova nel complesso più che convincente: pressa e in parte detta i tempi. Segna anche il gol che ristabilisce la parità.

TONALI 5,5 - Non esattamente in serata, prova a fari spenti la sua. Non raccoglie alla perfezione l'assist di De Ketelaere.

MESSIAS 5,5- Nel corso del primo tempo si trova a tu per tu col portiere ma la sua volée si spegne sul fondo, cala nella ripresa. (dal 66' Saelemaekers 6 - Sei politico per l'esterno rossonero).

BRAHIM DIAZ 5,5 - Prova a ripetere la prestazione della prima giornata contro l'Udinese. Contro la fisicità dell'Atalanta nulla può lo spagnolo, stasera letteralmente arginato. (dal 58' De Ketelaere 6 - entra col giusto atteggiamento servendo Tonali e creando un'occasione interessante).

LEAO 5,5 - Il portoghese anche stasera non riesce a incidere, l'unica volta in cui si rende pericoloso è quando un suo tiro finisce di poco a lato della porta. (66' Origi 6 - Entra con il giusto atteggiamento anche lui, andando vicino al gol e costringendo Djimsiti a intervenire).

REBIC 5,5 - Prova a caricarsi il reparto offensivo sulle spalle, si sbraccia, fa a sportellate ma anche lui non riesce a lasciare il segno. (dal 58' Giroud 6 - Come al solito prova a rendersi pericoloso ma nulla può contro un'Atalanta che difende in maniera compatta).

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit