Serie A

Animi accesi negli spogliatoi, l'Inter accusa la Fiorentina: cos'è successo

La redazione di 90min
Fiorentina - Inter
Fiorentina - Inter / Anadolu Agency/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il match del Franchi tra Fiorentina e Inter ci ha regalato un finale infuocato, pieno di rimonte e contro-rimonte. Al 90' i nerazzurri conducevano per 3-2, quando Jovic ha insaccato la rete del pareggio. Con i soli minuti di recupero a disposizione, il risultato sembrava già archiviato, quando al 95' ci ha pensato Mkhitaryan a siglare il gol del rocambolesco 3-4 finale.

La rete dell'armeno - la prima con la maglia dell'Inter - non ha fatto infuriare i viola per la sua tardività, bensì per le modalità con cui è arrivata: la squadra di Italiano rivendica infatti una trattenuta di Dzeko ai danni di Milenkovic, che avrebbe impedito al difensore serbo di intervenire sul pallone. L'arbitro non ha voluto sentire ragione e si è limitato a ufficializzare la vittoria interista.

ACF Fiorentina v FC Internazionale - Serie A
Fiorentina - Inter / Gabriele Maltinti/GettyImages

Al termine di una gara così intensa sotto l'aspetto emotivo, gli animi sono rimasti accesi anche lontano dalle telecamere. Stando a quanto riferito dall'Ansa, nella pancia del Franchi sono volate parole grosse tra l'amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta e il presidente della Fiorentina Rocco Commisso, che secondo le ultime ricostruzioni si sarebbe addirittura scagliato contro la porta dello spogliatoio dell'Inter.

Secca la smentita da parte del club gigliato secondo cui non c'è stato nessun intervento da parte del patron o di qualsiasi altro dirigente.


Segui 90min su YouTube

facebooktwitterreddit