Primo Piano

Analizziamo le avversarie dell'Italia nella Nations League 2022-23

Giovanni Benvenuto
UEFA Nations League
UEFA Nations League / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Sorteggio non proprio fortunato quello della Uefa Nations League per l'Italia di Roberto Mancini. Gli azzurri pescano nel terzo gruppo della Lega A Germania, Inghilterra e Ungheria. Andiamo allora ad analizzare le antagoniste dell'Italia nella fase a gruppi della competizione.

Germania

Germania
Germania / KAREN MINASYAN/GettyImages

Gli ultimi risultati

Il cammino della Germania durante Euro 2020 è stato abbastanza breve: la squadra allora allenata da Joachim Low non è riuscita ad andare oltre gli ottavi (sconfitta con l'Inghilterra), dopo aver affrontato avversari molto ostici quali il Portogallo di Cristiano Ronaldo e la Francia allenata da Didier Deschamps. Durante l'ultima edizione della Uefa Nations League da sottolineare la sconfitta schiacciante contro la Spagna culminata con sei reti.

La formazione tipo

(4-2-3-1): Neuer; Hofmann, Kehrer, Rudiger, Gunter; Goretzka, Gundogan; Baku, Reus, Sané; Muller.

Punti di forza e debolezze

La nazionale allenata da Hansi Flick sembrerebbe essere totalmente rigenerata: la Germania subisce pochissimi gol, merito di una difesa imperforabile oltre a un calcio totale che le consente nella maggiorparte dei casi di dominare il gioco. Tra i singoli da tenere d'occhio, oltre a Thomas Muller, ci sono anche Goretzka e Reus. Da non sottovalutare anche le stelline quali Musiala, Kimmich e Adeyemi.

Thomas Müller
Thomas Muller esulta coi compagni / Alexander Hassenstein/GettyImages

Inghilterra

Harry Kane, Phil Foden, Kalvin Phillips, Tyrone Mings, Trent Alexander-Arnold, Harry Maguire
Inghilterra / Nicolò Campo/GettyImages

Gli ultimi risultati

L'Inghilterra è reduce dalla finale di Euro 2020 persa contro l'Italia ai rigori. I tre leoni hanno visto sfumare il trofeo dopo l'errore dal dischetto di Saka, che ha condannato Southgate & Co. alla sconfitta contro l'Italia di Roberto Mancini. Nel corso dell'ultima edizione della Uefa Nations League l'Inghilterra non è riuscita a superare la fase a gruppi complice il k.o. contro il Belgio, con quest'ultimo che ha fissato il punteggio sul 2-0.

La formazione tipo

(4-2-3-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire, Shaw; Philips, Rice; Sterling, Mount, Grealish; Kane.

Punti di forza e debolezze

La nazionale allenata da Southgate ha un enorme potenziale offensivo. Oltre al bomber Harry Kane da sottolineare la presenza in rosa anche di Bellingham, Mount, Grealish e Foden. Il reparto difensivo però non sembrerebbe molto solido: molto spesso i tre leoni lasciano spazio agli avversari disunendosi oltre a mostrare in certi casi una difesa troppo alta a ridosso del centrocampo.

Harry Kane
Harry Kane / Nicolò Campo/GettyImages

Ungheria

Adam Szalai, Attila Fiola, Andras Schafer, Loic...
Ungheria / SOPA Images/GettyImages

Gli ultimi risultati

La nazionale allenata da Marco Rossi ha totalizzato 2 punti nella fase a gironi dell'ultimo Europeo fermando Francia e Germania. Nel corso dell'ultima edizione della Uefa Nations League l'Ungheria è arrivata prima nel terzo gruppo della Lega B davanti a Russia, Serbia e Turchia.

La formazione tipo

(3-4-1-2): Dibusz; Fiola, Lang, Szalai; Nego, Nagy, Schafer, Z.Nagy; Szoboszlai; Schon, Szalai.

Punti di forza e debolezze

Pericolosi nelle palle inattive oltre a essere una squadra molto compatta e fisica l'Ungheria però non dispone di molti singoli. L'unico giocatore d'alto livello è Szoboszlai (attualmente al Lipsia), ma nonostante questo Marco Rossi ha fatto del collettivo un punto di forza.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit