Champions League

Altra notte magica per il Napoli: Politano, Raspadori e Ndombele stendono i Rangers

La redazione di 90min
Rangers - Napoli
Rangers - Napoli / Stu Forster/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Napoli vive un'altra magica notte di Champions League. Dopo il successo con il Liverpool, i partenopei si ripetono e nella seconda partita della fase a gironi travolgono i Rangers con un netto 3-0. A regalare la vittoria agli azzurri ci pensano le reti di Politano su rigore e dei subentrati Raspadori e Ndombele nel finale.

Il Napoli arriva a quota 6 punti e consolida così il primato nel girone. Alle sue spalle ci sono Liverpool e Ajax a pari merito. Gli scozzesi sono fanalino di coda con 0 punti.

La chiave tattica di Rangers - Napoli

I Rangers cercano di sopperire all'inferiorità tecnica approfittando dell'incredibile spinta del pubblico caldissimo accorso sulle tribune di Ibrox. Sin dalle prime battute della partita gli scozzesi pressano infatti alti i partenopei cercando di impedir loro di costruire azioni manovrate.

Il Napoli può però contare su giocatori molto bravi a eludere il pressing e quando Zielinski e Kvaratskhelia riescono a farsi trovare tra le linee, riescono sempre a creare delle occasioni pericolose, come il palo colpito proprio dal polacco e il tiro di Simeone neutralizzato da McGregor. Anche i Rangers hanno l'occasione di portarsi in vantaggio, ma il tiro dalla distanza di Arfield viene intercettato da Meret con un grande intervento.

Nonostante un'ottima prestazione a centrocampo, i partenopei non riescono comunque a far breccia nella retroguardia dei Rangers. Nella ripresa arriva l'episodio che può cambiare la partita, ma Zielinski sbaglia due volte dal dischetto. Alla fine il gol arriva: Sands devia con il braccio una cannonata di Kvaratskhelia, l'arbitro assegna di nuovo il rigore; stavolta dagli undici metri si presenta Politano, che non sbaglia e porta il Napoli avanti. Gli uomini di Spalletti si limitano a gestire e nel finale approfittano di un avversario che ha gettato la spugna per arrotondare il risultato con Raspadori e Ndombele.

L'episodio della partita

Piotr Zielinski
Piotr Zielinski / Stu Forster/GettyImages

Per fortuna del Napoli il doppio errore dal dischetto di Piotr Zielinski non si è rivelato decisivo, ma da un giocatore del suo calibro ci si aspetta una tenuta mentale maggiore. Il polacco si è fatto all'inizio neutralizzare la conclusione, ma sulla respinta di McGregor ci aveva pensato Politano a ribattere in porta. Dopo un breve consulto al VAR, l'arbitro decide di far ribattere il penalty; solo che Zielinski si fa ancora ipnotizzare dal portiere scozzese.

Il tabellino di Rangers - Napoli 0-3

GLASGOW RANGERS (4-2-3-1): McGregor; Tavernier (82' Kamara), Sands, Goldson, Barisic; Lundstram, Jack; Arfield (73' Matondo), Davis (82' Tillman), Kent (63' King); Morelos (72' Colak). Allenatore: Giovanni van Bronckhorst.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim, Mario Rui (77' Olivera); Zambo Anguissa, Lobotka, Zielinski (82' Ndombele); Politano (77' Zerbin), Simeone (77' Raspadori), Kvaratskhelia (90' Elmas). Allenatore: Luciano Spalletti.

ARBITRO: Antonio Mateu Lahoz.

RETI: Politano (68'), Raspadori (85'), Ndombele (91').

AMMONIZIONI: Morelos (21'), Lundstram (35'), Politano (43'), Sands (53'), Barisic (67'), Tavernier (74').

ESPULSIONI: Sands (55').

Rangers - Napoli 0-3, le pagelle dei partenopei

Meret 6.5; Di Lorenzo 6, Rrahmani 6, Kim 6.5, Mario Rui 5.5 (Olivera 6.5); Zambo Anguissa 7, Lobotka 6.5, Zielinski 5 (Ndombele 6.5); Politano 7 (Zerbin sv), Simeone 6 (Raspadori 6.5), Kvaratskhelia 6.5 (Elmas sv).

Politano 7 - Approfitta dell'assenza di Lozano per mandare un chiaro segnale a Spalletti: vuole a tutti i costi la titolarità sulla fascia destra. Punta ogni volta che ne ha l'opportunità e non esita a calciare in porta quando si trova sulla sua mattonella. Dimostra anche carisma nell'incaricarsi della battuta del rigore;

Zielinski 5 - Garantisce come sempre la solita grande qualità in fase di costruzione. A pochi minuti dal fischio di inizio colpisce anche un palo, ma più tardi la sua partita si macchia con quel doppio rigore sbagliato;

Simeone 6 - Nel primo tempo ha l'occasione di portare avanti i suoi e di vivere un'altra magica notte di Champions dopo quella con il Liverpool. Prova a beffare McGregor mettendogli il pallone sotto le gambe, ma l'estremo difensore ultraquarantenne gli nega la gioia del gol. Nella ripresa il Cholito scompare pian piano dai radar;

Kvaratskhelia 6.5 - Semina il panico tra i difensori scozzesi, ma la sfortuna e un po' di imprecisione gli impediscono di trovare la gioia personale. A conti fatti si rende ancora utile alla causa azzurra procurandosi il secondo rigore, quello realizzato da Politano.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit