Juventus

Allegri: "Pogba è arrivato bene. De Ligt? Per ora è della Juventus"

Alessio Eremita
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, ha parlato in conferenza stampa prima della tournée americana. Ecco le dichiarazioni rilasciate dal tecnico bianconero.

MCKENNIE - "Per noi è un piacere e un onore partecipare a questo Tour. Sono partite importanti per la pre-season, con squadre importanti, c'è il Real Madrid, il Barcellona, il Chivas. McKennie è un giocatore della Juventus, molto importante. Ha dovuto saltare gli ultimi mesi per l'infortunio in Champions, farà parte della comitiva che parteciperà a queste partite. McKennie avrà la possibilità di giocare un'ottima stagione alla Juventus". 

ASSENTI - "Arthur, Chiesa e Kaio Jorge non ci saranno, poiché infortunati".

OBIETTIVI - "La Juve non ha vinto neanche un trofeo, eravamo partiti per vincere e non ci siamo riusciti. Gli innesti di Di Maria e Pogba, con Gatti e il recupero di Chiesa, un acquisto nuovo perché l'abbiamo avuto poco, lo stesso McKennie, rende la Juve competitiva. Vincere non è facile, dobbiamo fare tutto per vincere il campionato, fare bene in Champions. I primi tre mesi sono molto importanti"

CALCIO MESSICANO - "Ha sempre prodotto buoni giocatori, è molto tecnico. Sarà un buon test giocare lì e fare la prima partita, che è importante. Come può aiutare la gara col Chivas? Tecnicamente non abbiamo visto ancora niente, so che hanno vinto tanti campionati, sono blasonati in Messico. E sono tre partite importanti per preparare la stagione". 

Paul Pogba
Paul Pogba / Stefano Guidi/GettyImages

POGBA - "Se lo lascio vincere? Abbiamo scherzato ieri su questa cosa. Sugli arrivi di Pogba e Di Maria: sono giocatori importanti a livello tecnico, alzano notevolmente il livello, deresponsabilizzano alcuni giocatori e miglioreranno la qualità e il livello tecnico della squadra. Sono molto contento che siano arrivati. È arrivato nel modo giusto, con determinazione, voglia. Negli ultimi anni non ha giocato ai suoi livelli, qui è tornato a casa, può darci una mano, ha un livello di fisico e qualità che ci può dare una mano".

DE LIGT - "Se disturba la preparazione? Assolutamente no. Come sapete, ieri c'è stato l'incontro con il Bayern, per ora è un giocatore della Juve, si sta allenando bene e quindi io alleno quelli che ho, per ora è della Juve, il mercato è aperto fino al 31 agosto e può succedere di tutto. Sono contento della società, ha messo dentro due giocatori importanti. Se dovesse partire, la società è pronta a sostituirlo nel migliore dei modi".

 MCKENNIE - "Credo che rimarrà alla Juventus".

CENTROCAMPO - "Momentaneamente abbiamo 5 centrocampisti con Arthur fuori per infortunio. Con noi avremo Fagioli, Miretti che rientrerà il 3 agosto che ha fatto l'Europeo e si è diplomato, quindi complimenti. Abbiamo Rovella. Decideremo su Ranocchia. Sono giocatori di qualità che hanno bisogno di giocare certe partite per vedere a che punto siamo". 

REAL MADRID E BARCELLONA - "Mi aspetto, già dal Chivas, progressi in avanti sulla condizione fisica a livello di squadra. Sono test importanti, quando giochi con Real e Barcellona sono amichevoli estive, ma sono squadre di grande livello tecnico e sono test importanti per noi".

CHIESA - "Chiesa dovrebbe tornare a metà settembre, ma con questi infortuni sono sempre calmo e cauto. Avremo due mesi di sosta da novembre a gennaio, sarà un vantaggio per averlo al 100% da gennaio in poi".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit