Juventus

Allegri pazzo di Morata, nella Juve sarebbe titolare: chi ne farebbe le spese?

Andrea Gigante
Alvaro Morata
Alvaro Morata / Fran Santiago/GettyImages
facebooktwitterreddit

Di Maria-Vlahovic-Chiesa: è questo il tridente che i tifosi della Juventus sognano di vedere in campo nella prossima stagione, ma le loro speranze potrebbero essere messe in discussione da un'esplicita richiesta di Massimiliano Allegri.

Che il tecnico livornese straveda per Alvaro Morata non è mai stato un mistero ed è per questo che si augura che Cherubini e Arrivabene possano fare un ultimo tentativo per riportarlo a Torino. Com'è ormai noto, lo spagnolo ha fatto ritorno all'Atletico Madrid dopo il mancato accordo sul suo riscatto dopo i due anni di prestito, ma i bianconeri sono pronti ad avanzare un'ultima disperata offerta.

Per un amante degli equilibri tattici come Allegri, Morata è una pedina fondamentale per non sbilanciare troppo la squadra in avanti e garantire una certa omogeneità in tutti i reparti. Trovare un centravanti disposto a fare l'esterno - con tutti i compiti di ripiegamento che questo ruolo comporta - non è facile e giocatori con questo spirito di sacrificio sono il feticcio del tecnico della Juve.

Alvaro Morata
Alvaro Morata / Marco Canoniero/GettyImages

Non è dunque da escludere che, qualora il Morata-tris si concretizzasse, lo spagnolo sarebbe considerato un titolare nel tridente di Max. In effetti, è tanto affascinante quanto inverosimile immaginare una Juventus allegriana con tre giocatori iper-offensivi come Vlahovic, Chiesa e Di Maria contemporaneamente in campo. C'è bisogno di un equilibratore.

Chi ne farebbe le spese? Almeno fino a gennaio, il problema non si porrebbe visto che Chiesa tornerà a pieno regime solo dal 2023. Fino ad allora, Allegri potrebbe tranquillamente schierare Morata, Vlahovic e Di Maria lì davanti.

E a gennaio che succede? A quel punto la Juventus si ritroverà a fare i conti con quattro attaccanti che sistematicamente si contenderanno le tre maglie da titolari. Molto dipenderà dalla qualificazione agli ottavi di Champions League: qualora riuscissero a passare i gironi, i bianconeri saranno attesi a un filotto di impegni e l'abbondanza in attacco da problema si trasformerebbe in risorsa.

L'esperienza di Di Maria, la fame di Vlahovic e un Chiesa che ha voglia di tornare a spaccare il mondo permetterebbero alla Juve di tornare competitiva ad alti livelli, ma un ruolo fondamentale lo svolgerebbe anche Alvaro Morata, l'attaccante che dà armonia alla squadra e che permette ai compagni di esprimere tutto il loro talento.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit