Juventus

Allegri: "Non mi sento a rischio, l'unica cosa da fare adesso è lavorare"

Giovanni Benvenuto
Allegri
Allegri / VINCENZO PINTO/GettyImages
facebooktwitterreddit

Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al termine della gara di Champions League persa contro il Benfica ai microfoni di Amazon Prime Video. Ecco quanto affermato.

Sulla partita: "Abbiamo fatto venti minuti bene, poi nei momenti di difficoltà abbiamo concesso qualche tiro di troppo. Il rigore ci ha mentalmente tagliato le gambe ma adesso bisogna riprendere il cammino, stare zitti e lavorare".

Sul dare un'identità: "Si sono capace, ma al momento dobbiamo lavorare con serenità e responsabilità che dobbiamo avere tutti".

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Jonathan Moscrop/GettyImages

Sui possibili problemi: "Abbiamo giocato molte partite ma in questo caso potremmo dare mille spiegazioni. Adesso testa al campionato perché ci aspetta una gara importante".

Sul sentirsi a rischio: "Non mi sento a rischio. Questi momenti fanno parte del calcio e bisogna accettarli. E' la prima volta che la Juve perde due gare in Champions, loro potevano fare anche il terzo o il quarto gol e se avessimo pareggiato sarebbe stata comunque una brutta prestazione. Ci sono aspettative alte ma ci mancano giocatori importanti, a livello di quantità e numerico. L'unica cosa da fare è lavorare".

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit