Juventus

Allegri: "La Juve cade e si rialza. Obiettivi? Superata quota 20 punti"

Alessio Eremita
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Maurizio Lagana/GettyImages
facebooktwitterreddit

Massimiliano Allegri ha parlato al termine del match vinto contro il Lecce, in occasione della dodicesima giornata del campionato di Serie A. Ecco le dichiarazioni rilasciate dall'allenatore della Juventus ai microfoni di DAZN.

VITTORIA - "I ragazzi si sono ben comportati, buona partita a parte l’ultimo tiro che abbiamo concesso e dove siamo stati fortunati. Potevamo far gol prima, a livello tecnico abbiamo fatto bene. Nel secondo tempo abbiamo avuto le occasioni importanti. Era importante vincere dopo la brutta batosta di Lisbona".

ATTEGGIAMENTO - "Nel calcio come nella vita si cade e ci si rialza, l’importante è avere coraggio. Bisogna avere una sana follia quando le cose vanno male. Quando le cose vanno bene sono tutti bravi, quando vanno male bisogna affrontare la tempesta nel migliore dei modi come fatto oggi. Abbiamo rischiato tra Champions e campionato, ringrazio i ragazzi perché domani sarà una buona domenica. La sana follia ti fa fare cose importanti, troppo razionali non si va da nessuna parte".

FAGIOLI - "E’ un ragazzo di grande qualità. Ha fatto un percorso dove è stato imbastardito nel ruolo. Io credo debba giocare davanti alla difesa, ma deve imparare questo ruolo perchè non l’ha mai fatto e ogni tanto va in giro. Ha avuto questo colpo, bravo Iling a dargliela lì. Ma tutti i ragazzi hanno fatto bene, supportati anche dagli esperti. Bella vittoria in un momento non semplice, i ragazzi hanno ampiamente meritato di vincere".

US Lecce v Juventus - Serie A
Nicolò Fagioli / Donato Fasano/GettyImages

MIRETTI - "C’è stata una situazione dove si è fatto troppo attrarre dalla palla. Ma comunque ne ha giocate tante, è affidabile di testa. Poi uno gioca bene o male, ma quando hai qualcuno affidabile a livello mentale sei un passo avanti. Con più giocatori così è più facile fare risultato".

GIOVANI - "Anche Miretti ha fatto bene, Soulé ha fatto una buona partita. Su questo ringrazio McKennie che non stava bene e l’ho sostituito. Ma Fagioli sarebbe entrato comunque a gara in corso per darci qualità importante".

RETROSCENA - "Bisogna trovare l’equilibrio mentale. Le risposte sono importanti quando le cose vanno male. Non era semplice stasera. Poi tra l’altro oggi ero fiducioso perché nel 2011 si vinse a Roma 3-1 o 3-2 con il Milan e oggi si giocava con un’altra squadra giallorossa".

OBIETTIVI - "Abbiamo superato quota 20, per un po’ oggi siamo al quinto posto".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit