Serie A

Allegri all'Inter e Inzaghi alla Juve: era quasi fatta

Antonio Parrotto
Massimiliano Allegri, Simone Inzaghi
Massimiliano Allegri, Simone Inzaghi / Paolo Bruno/GettyImages
facebooktwitterreddit

Domenica sera Inter-Juventus a San Siro. Sfida nella sfida tra Massimiliano Allegri e Simone Inzaghi. Come riportato quest'oggi da Tuttosport, le loro carriere si sono incrociate e oggi avrebbero potuto sedere l'uno sulla panchina dell'altro.

Dunque, Simone Inzaghi allenatore della Juventus e Massimiliano Allegri allenatore dell'Inter. Poteva accadere un paio di stagioni fa. Dopo l'addio di Max, Fabio Paratici pensò proprio a Simone Inzaghi, all'epoca allenatore della Lazio.

FBL-ITA-CUP-JUVENTUS-LAZIO
Massimiliano Allegri e Simone Inzaghi / ANDREAS SOLARO/GettyImages

I due sono grandi amici, si conoscono da sempre. C'è grande stima professionale, oltre all'amicizia. L'allora ds juventino telefonò a Simone e fu molto chiaro: gli disse di aspettare a rinnovare con la Lazio perché era finito nella lista della Juventus per il dopo Allegri. Simone aspettò ma la Juve poi andò dritta su Maurizio Sarri.

Ma anche Allegri fu vicino all'Inter. Un anno dopo, nel 2020. Il 25 agosto Beppe Marotta, Steven Zhang e Antonio Conte si incontrarono dopo la finale persa di Europa League per parlare del futuro. Prima del colloquio contattarono Max Allegri, che veniva da un anno sabbatico. Max aveva dato l'ok (allenare Inter, Juve e Milan era un suo sogno).

Avrebbe portato con sé anche Mario Mandzukic, che in quel momento era svincolato. Poi però l'Inter trovò l'intesa con Conte e non ebbe bisogno di cambiare allenatore. Il resto è storia recente.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit