Juventus

Allegri: "Importante consolidare il quarto posto. Rabiot è pigro"

Andrea Gigante
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / MARCO BERTORELLO/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus batte la Sampdoria e porta a casa il 15° risultato utile consecutivo. Al termine della partita, Massimiliano Allegri è stato intercettato dai giornalisti di DAZN che gli hanno chiesto un parere a caldo sulla prestazione dei suoi. Ecco le dichiarazioni del tecnico dei bianconeri.

UC Sampdoria v Juventus FC - Serie A
Allegri e Giampaolo / Getty Images/GettyImages

Su Morata
"È un giocatore di livello europeo. Se gioca spalle alla porta fa fatica. Se gioca defilato è più bravo e mette in mostra le sue qualità".

È soddisfatto della partita?
"Abbiamo giocato una buona partita. Dobbiamo migliorare sul controllo della partita, a diminuirne il ritmo. Quando dovevamo verticalizzare abbiamo sbagliato. Vlahovic ha fatto bene quando è entrato. Lui però si è mosso troppo presto. Vincere contro la Sampdoria non è mai semplice, abbiamo fatto veramente bene. Era importante consolidare il quarto posto e prepararci alla sfida di martedì"

Su Kean
"Ha fatto una buona partita, è sempre efficace quando gioca. È importante per questa squadra anche se è un 2000. Poi è normale che anche lui debba migliorare: da un unto di vista tecnico, qualche volta ha sbagliato il controllo e si è buttato il pallone troppo lontano, ma quando accelera è devastante".

Sulle diffide di Vlahovic e Morata:
"Per noi è importante vincere mercoledì e battere poi la Salernitana per arrivare bene alla sosta. Non so se giocheranno entrambi; intanto speriamo di recuperare Dybala, perché un'altra soluzione offensiva, ci dà qualità ed è fresco mentalmente. Servono energie fresche, giocano sempre gli stessi. Oggi Alex Sandro è finito a fare la mezzala, Pellegrini e Rugani hanno giocato bene: la squadra sta crescendo anche sul piano della fiducia e del palleggio. Dobbiamo ancora migliorare nel capire quando c'è da imbucare per gli attaccanti".

Su Danilo e la catena di destra:
"Danilo sa quando smarcarsi e sa gestire la palla. È un giocatore carismatico e senza Bonucci e Chiellini ti dà tranquillità alla squadra. Per quanto riguarda la fase offensiva, bisogna avere capacità di lettura e migliorare la conoscenza tra i giocatori".

Su Rabiot:
"Sta facendo una buona annata. È un giocatore che ti dà la sensazione di poter fare 10 gol, ma è pigro. Corre, si sacrifica ma dev'essere più efficace. Sono contento di quello che sta facendo".

Più probabile vincere lo scudetto o il rinnovo di Dybala?
"Non lo so, quello di Dybala è un discorso della società. L'importante è averlo da domani o da lunedì con la squadra, in modo da averlo a disposizione per mercoledì. Abbiamo l'obiettivo di passare ma sarà una partita complicata".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit