Juventus

Allegri: "Abbiamo subito poco e difeso con facilità. Scudetto Juve? Impossibile"

Andrea Gigante
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Un autogol di Venuti al photofinish regala alla Juventus la vittoria nell'andata delle semifinali di Coppa Italia contro la Fiorentina. Al termine della partita, Massimiliano Allegri è stato fermato dai microfoni dei giornalisti Mediaset che gli hanno chiesto alcuni pareri a calco sulla partita. Leggiamo le dichiarazioni del tecnico dei bianconeri.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Gabriele Maltinti/GettyImages

Sulle difficoltà avute stasera:
"Bisogna fare i complimenti alla Fiorentina perché ha fatto una buona partita. È stata una gara bloccata: abbiamo subito solo sui contropiedi e abbiamo cercato di non prendere gol in quelle occasioni. Alla fine ci siamo riusciti grazie a una buona difesa e a errori tecnici loro. La squadra ha tenuto bene il campo, non abbiamo rischiato niente. Abbiamo avuto situazioni favorevoli dove avremmo potuto giocare meglio il pallone, come nella situazione di Cuadrado. Vincere a Firenze non è facile, è un segno di difficoltà. Ci mancavano tanti giocatori, ma i ragazzi che hanno giocato hanno fatto bene. Aké si è dato da fare in una partita non facile. Tutti bravi, ma credo che Danilo sia stato d'esempio, è un giocatore straordinario".

Peggio in difesa o in attacco?
"Difensivamente abbiamo fatto bene, non abbiamo subito tanto. Ci siamo difesi bene e molto alti. Abbiamo sbagliato l'ultimo passaggio. Cuadrado si è rifatto della scelta sbagliata che aveva fatto e ha messo una bella palla".

Su Arthur:
"Tutti hanno giocato bene. Veniamo da partite impegnative. Per fortuna da domani torneranno Dybala, Bernardeschi e Rugani, così avremo un po' di energie mentali fresche. Arthur è stato fuori tanto tempo quindi lo ritengo un giocatore fresco. Ogni tanto deve dar prima la palla, ma ha delle qualità importanti. Anche Locatelli e Rabiot hanno fatto bene. Stiamo bene mentalmente e fisicamente; ora dobbiamo mettere da parte questa partita e concentrarci su domenica".

Una cosa che ti è piaciuta e una cosa che non ti è piaciuta:
"Mi è piaciuta com'è stata la squadra in campo. Abbiamo difeso senza tanta fatica, rischiando solo sui contropiedi. Sapevamo che la Fiorentina crea superiorità sulle corsie esterne, quindi chiuse quelle difficilmente aveva possibilità di passare. Avremmo dovuto tenere di più la palla e giocare più in verticale. Però un passo alla volta, stiamo migliorando".

Il modo migliore per far giocare Vlahovic:
"Deve migliorare a giocare con la squadra, stasera ha fatto meglio. È bravo a chiudere i cross. Ora ci appoggiamo di più sulle punte, quindi è un passo in più che abbiamo fatto. Giocare allo stesso modo è un vantaggio ma anche un limite. La semplicità del calcio è smarcarsi".

Sulla quota Scudetto:
"Sono ancora convinto che lo Scudetto sia inarrivabile. La quota Scudetto sarà 84/85, è una questione di matematica. Noi dovremmo vincerle tutte ed è difficilissimo".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit