Juventus

Allegri: "Contento del lavoro della società. Da qui al 31 agosto tutto può succedere"

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / James Williamson - AMA/GettyImages
facebooktwitterreddit

Dopo la vittoria per 2-0 contro il Chivas, Massimiliano Allegri ha parlato della situazione della Juventus, dei nuovi arrivi, dei giovani e del match amichevole disputato. Queste le sue parole riportate da Tuttosport.

"Con la società siamo al lavoro per dare un ordine alla Juventus nei ruoli, nella rosa della squadra. Esprimo sempre il mio pensiero e la mia idea: non serve prendere giocatori tanto per fare mucchio e numero, se ce li abbiamo già bravi nel nostro ruolo non ha sensi prenderne altri. Sono contento di quello che ha fatto fino ad ora la società. Abbiamo iniziato l'anno scorso, quest'anno abbiamo fatto un altro passo avanti. C'è mercato fino al 31 agosto quindi non si sa cosa potrà succedere. Quando hai giocatori di un certo livello, ti accorgi che grazie a loro hanno più sicurezza tutti gli altri".

"Di Maria è uno che oltre a giocare con la palla sa giocare senza, e quando sai giocare a calcio è più facile inserirsi nella squadra. Pogba ha fatto un buon primo tempo, poi ha un po' gigioneggiato. Su questo deve lavorare anche perché sono input che arrivano ai più giovani e invece bisogna dare il buon esempio".

"È stato un buon test. Mi aspettavo che si facesse una buona partita. Visto che era la prima e che avevo un po' di ragazzini dentro, sono contento. Ho visto un buon ritmo nel primo tempo e questo test ci è servito per mettere un po' di minutaggio nelle gambe. Anche nel secondo tempo, nonostante fossero tutti giovani, hanno fatto bene. I ragazzi si sono ben comportati. In difesa Gatti ha disputato una buona partita anche se deve migliorare come serenità in fase difensiva, Bremer ha fatto molto bene, è stato bravo pure nella gestione della palla così come tutti gli altri".


Segui 90min su Youtube.

facebooktwitterreddit