Juventus

Allegri come Pirlo, ma non è considerato a rischio dalla Juve: le motivazioni

Stefano Bertocchi
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Emanuele Perrone/GettyImages
facebooktwitterreddit

In lotta per il quarto posto e ancora in corsa per la Coppa Italia. Massimiliano Allegri si trova nelle stesse condizioni di Andrea Pirlo un anno fa, ma a differenza del Maestro (che anzi aveva già conquistato la Supercoppa Italiana) il tecnico toscano non è considerato a rischio dalla Juventus.

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Nicolò Campo/GettyImages

Questo quanto assicura oggi Tuttosport, spiegando che per il club la differenza principale tra i due si chiama prospettiva, con quella offerta da Allegri definita dal quotidiano come "rassicurante e promettente" visti i passi in avanti in stagione rispetto all'avvio ben sotto le aspettative. "L’anno scorso Pirlo ha collezionato gli stessi punti nel girone di andata e nel girone di ritorno (molto simili anche gol fatti e subiti) e la squadra non ha mai trovato una vera continuità, altalenando fra prestazioni convincenti e altre completamente sconclusionate e proprio l’assenza di un percorso coerente di crescita aveva preoccupato i vertici bianconeri" si legge sul giornale torinese.

Oggi la Juventus dà l'impressione di essere diventata una squadra, motivo per cui dal presidente in giù sono tutti molto sereni sulla conferma di Allegri. Inoltre, il tecnico è legato da un contratto lungo e oneroso da risolvere (4 anni a 7 milioni più 2 di bonus).


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit