Juventus

Allegri: "-1 dal Napoli? Neanche noi ci speravamo. Vlahovic va calmato"

Andrea Gigante
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / MARCO BERTORELLO/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Juventus sbanca il Mapei Stadium: Dybala e Kean rispondono a Raspadori e regalano ai bianconeri la vittoria in trasferta. Al termine dell'incontro, Massimiliano Allegri è stato intercettato dai giornalisti di DAZN che gli hanno chiesto un parere a caldo sulla prestazione dei suoi. Ecco cosa ha dichiarato il tecnico.

Nervosismo a fine partita:
"Mancavano 30'' e bisogna capire che non si deve stare sopra la linea della palla, bisogna rincorrere. La vittoria è stata importante, anche se non abbiamo giocato bene. Venivamo da tante partite e avevamo pochi giocatori. Abbiamo fatto un passo in avanti per mantenere il quarto posto. Siamo a un punto dal Napoli e nessuno ci sperava. Restano quattro partite da giocare e quella col Venezia è molto importante".

Orgoglio per la rimonta o rabbia per quello che poteva essere?
"Se siamo a questo punto della stagione con questa crescita della squadra, nonostante un inizio così disastroso, non saremmo qui. Abbiamo fatto partite buone, come in Champions col Villarreal, contro l'Inter e Atalanta, ma non ne abbiamo vinta una. Il calcio va al contrario a volte. Questa sera la squadra ha lottato contro un Sassuolo che ha tecnica e veniva da una brutta sconfitta con il Cagliari".

Su Vlahovic arrabbiato:
"È giovane e ha poca esperienza. Pretende troppo da se stesso e deve trovare un equilibrio che si raggiunge crescendo. A volte sbaglia palloni per la frenesia. Un ragazzo di 22 anni è normale che viva queste situazioni. Va calmato".

Sull'emergenza a centrocampo:
"Non serve a niente lamentarsi, non ci devono essere alibi. Nelle difficoltà deve venir fuori il carattere e la squadra è stata brava. Danilo non ha il ritmo per giocare davanti alla difesa, però è così bravo che anche a centrocampo può starci. Nel secondo tempo l'ho messo dietro perché dovevo portare a casa la partita. Vlahovic e Kean sono entrati bene e pensavo che ci dessero una mano sulla profondità".

Che voto ti daresti in questa stagione?
"Non mi do voti. Bisogna finire bene. Ora ci sono quattro partite importanti, abbiamo messo una buona base per l'anno prossimo".

Dietrofront su Dybala?
"La società ha deciso. Paulo si sta comportando bene, stasera ha fatto un gol importante e non è facile neanche per lui giocare in un momento simile. Stasera tutte le palle che ha sbagliato erano a causa del momento complicato. Però è un giocatore che ha colpi importanti".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit