Calcio estero

Allarme stipendi, le big europee costrette al taglio del monte ingaggi

Chiara Manetti
Le big europee costrette al taglio del monte ingaggi
Le big europee costrette al taglio del monte ingaggi / Visionhaus/Getty Images
facebooktwitterreddit

Non solo l’Inter di Zhang è costretta a far fronte alle spese, ma molti club europei si trovano a dover fare i conti con gli sforzi economici intrapresi durante la pandemia (come riporta calciomercato.com). A partire dal monte ingaggi fuori portata in questo particolare momento storico. Squadre del calibro di Real Madrid, Barcellona, Bayer Monaco e PSG dovranno parlare con i calciatori al fine di operare qualche taglio necessario e vitale. L’unica eccezione è stata la Premier League: grazie ai diritti tv, nonostante il duro anno, le squadre non sono andate in difficoltà.

LA LIGA

Ad appesantire enormemente le casse del Barcellona c’è il grande stipendio di Lionel Messi: al lordo annualmente percepisce circa 110 milioni di euro. A novembre la società blaugrana ha congelato 191 milioni di euro grazie a un accordo stipulato con i giocatori. Così, come riporta anche la Gazzetta dello Sport, è riuscita a posticipare il pagamento di 172 milioni, 122 dei quali erano per la remunerazione fissa. Inoltre gli ingaggi più sostanziosi sono stati spalmati nel corso della stagione.

Il Real Madrid, invece, aveva già tagliato il 10% dello stipendio di tutti i giocatori un anno fa. Vorrebbe fare la stessa cosa anche quest’anno.

Lionel Messi
Lionel Messi percepisce uno stipendio di 110 milioni di euro lordi / David Ramos/Getty Images

PSG E BAYERN

Il monte ingaggi del Paris Saint Germain è bello pesante: parliamo di una cifra che si aggira intorno ai 300 milioni di euro. La scorsa stagione non sono stati pagati i premi per gli obiettivi raggiunti, così da far fronte all’emergenza economica data dal covid.

Il Bayer Monaco ha optato per una misura preventiva come ha fatto il Real Madrid. Infatti, già dallo scorso anno aveva iniziato a spalmare gli stipendi e i contratti dei big.

Ecco di seguito la top 11 – in ordine decrescente – dei club europei con i più grandi monte ingaggi (con le cifre al netto). E ci sono pure Juventus e Inter.

11. Inter: 144,5 milioni di monte ingaggi (Lukaku 7,5 milioni).

10. Tottenham: 173 milioni di monte ingaggi (Kane 12 milioni).

9. Arsenal: 201 milioni di monte ingaggi (Aubameyang 15 milioni).

8. Bayern Monaco: 212 milioni di monte ingaggi (Lewandowski 21 milioni).

7. Chelsea: 214 milioni di monte ingaggi (Werner 11,5 milioni).

6. Liverpool: 220 milioni di monte ingaggi (Salah 12 milioni).

5. Manchester United: 235 milioni di monte ingaggi (De Gea 22).

4. Juventus: 236 milioni di monte ingaggi (Ronaldo 31 milioni).

3. Manchester City: 252 milioni di monte ingaggi (De Bruyne 21 milioni).

2. Paris Saint-Germain: 304 milioni di monte ingaggi (Neymar 30 milioni).

1. Barcellona: 320 milioni di monte ingaggi (Messi 50 milioni, netti).


Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

facebooktwitterreddit