Juventus

Alex Sandro bocciato, punto debole della Juve: a giugno sarà addio

Antonio Parrotto
Alex Sandro
Alex Sandro / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Altra prestazione negativa per Alex Sandro, uno degli anelli deboli della Juventus. Il terzino brasiliano è uno dei giocatori che sta facendo più fatica in questa stagione (ma faticava già da diversi anni) e ha perso il posto da titolare.

Luca Pellegrini in questo momento sta offrendo più garanzie ma Allegri non può perdere il brasiliano, uno degli elementi importanti nello spogliatoio e prova a dare fiducia all'ex Porto, ma il laterale classe '91 non sta rispondendo presente.

Alex Sandro
Alex Sandro / Jonathan Moscrop/GettyImages

Il calciatore bianconero è stato bocciato anche contro il Cagliari con una sfilza di 5 in pagella. "Da Torino ormai partono i treni veloci per Parigi, mentre Alex non accelera più", scriveLa Gazzetta dello Sport in edicola. Il brasiliano ha fatto fatica contro i sardi. Le azioni più pericolose dei rossoblù sono arrivate proprio dalla sua zona. Allegri non vuole scaricare il terzino brasiliano, il rapporto tra i due resta solido, di stima, di fiducia ma a giugno, salvo sorprese, sarà addio.

La Juve si sta guadando attorno. Nel mirino c'è Digne dell'Everton ma anche il giovane Cambiaso del Genoa. Il problema per la cessione di Alex Sandro è legato all'ingaggio da 6 milioni: non sarà semplice trovare un acquirente, perché il brasiliano non ha intenzione di concedere sconti.


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit