Storie di calcio

Alberto Moreno, il grande ex assente di Villarreal-Liverpool

Francesco Castorani
Burnley FC v Liverpool FC - Premier League
Burnley FC v Liverpool FC - Premier League / Chloe Knott - Danehouse/GettyImages
facebooktwitterreddit

Non ci sarà nella doppia storica semifinale del Villarreal contro il Liverpool. La sorte non è certo stata compagna del terzino sinistro spagnolo Alberto Moreno, infortunatosi al legamento crociato per la seconda volta in due anni circa un mese fa. La rottura del ginocchio lo terrà lontano da un confronto con il suo passato, il Liverpool con cui ha giocato per cinque stagioni e che ha salutato prima di tornare in Spagna.

"Ero a Siviglia e abbiamo raggiunto una finale di Europa League, sono andato a Liverpool e abbiamo raggiunto una finale di Europa League, sono venuto a Villarreal e abbiamo raggiunto una finale di Europa League. Per il prossimo club a cui mi legherò, lo inserirò nel contratto."

Alberto Moreno a TheGuardian, 24/05/2021

Scherzava così Alberto Moreno circa un anno fa in un'intervista rilasciata al Guardian. Se Emery è il "Re di Coppe", lui potrebbe essere definito il "Terzino di Coppe". Di Europa League ne ha due in bacheca (Siviglia e Villarreal) e di Champions una (nonostante i pochissimi minuti giocati in quella stagione con i reds). Contro Emery, che adesso è la sua guida, ha però vissuto una della sconfitte più brucianti della sua storia.

Emery ancora prende in giro Moreno, stando a quanto scherzosamente racconta il terzino nell'intervista, ma ciò che rese quella sconfitta ancora più pesante per lui fu la quantità di critiche ricevute per aver sbagliato un intervento in occasione del gol del pareggio di Gameiro.

"Ancora non capisco tutte queste critiche. Sul primo gol mi hanno saltato con un numero, non lo nego. Sono però un difensore. I calciatori saltano Sergio Ramos, il miglior difensore centrale del mondo. Perché non può succedere a me?"

Alberto Moreno a TheGuardian, 24/05/2021
Alberto Moreno, Mariano
Liverpool v Sevilla - UEFA Europa League Final / David Ramos/GettyImages

"Ancora oggi non capisco perché ricevetti così tante critiche quando l'intera squadra non giocò bene. Il dito fu puntato verso un giocatore e …” Moreno alza le spalle.“Non penso che questo sia giusto. La gente incolpa te. Solo te. Era come se solo io avessi perso la finale. È dura. Non riesci a togliertelo dalla testa. Guardi la stampa, i social – solitamente non gli presto molta attenzione perché è tutto falso – e leggi cose. ‘Alberto, Alberto, Alberto, Alberto.’ Andrò nella tomba senza capire perché ebbi tutta la colpa."

Alberto Moreno a TheGuardian, 24/05/2021

Poi la prova di Milner terzino sinistro e infine l'esplosione di Robertson che chiusero deifnitivamente la fascia ad Alberto Moreno. Con i compagni e soprattutto con Klopp la relazione non è cambiata. Lui stesso mette il tedesco ed Emery come i migliori allenatori che abbia mai avuto. Il suo amore verso il Liverpool e i suoi tifosi non è scemato e in occasione della scorsa finale di Europa League ha esultato in diretta instagram anche in inglese e cantando You'll Never Walk Alone.

Certo è che affrontare la sua vecchia squadra nel momento di forma migliore mai raggiunto, per giunta in una semifinale di Champions League, avrebbe avuto un altro sapore e magari sarebbe servito a fargli togliere qualche sassolino del passato.

facebooktwitterreddit