Milan

Adli: "Quando ti chiamano Maldini e il Milan non c'è bisogno di pensarci molto. Zidane il mio idolo"

Niccolò Mariotto
Yacine Adli
Yacine Adli / THIBAUD MORITZ/GettyImages
facebooktwitterreddit

Yacine Adli, giovane centrocampista francese recentemente acquistato dal Milan e lasciato un anno in prestito al Bordeaux, ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Telefoot parlando dei rossoneri ma non solo.

LA CHIAMATA DEL MILAN - "Quando Maldini ti chiama per spiegarti che un grande club come il Milan ti desidera, non c'è bisogno di pensarci troppo. È un orgoglio, considerando da dove sono arrivato; non avrei mai immaginato una cosa del genere".

CRESCITA - "Oggi sono un calciatore diverso rispetto agli inizi, capace di fare la differenza. Non bisogna dimenticare che ho appena 21 anni e sono ancora agli esordi della mia carriera. Tengo le orecchie ben aperte per carpire qualsiasi consiglia possa essermi utile".

IDOLO - "A chi mi ispiro? A Zidane, è la classe a livello mondiale. Un uomo straordinario, tutto quello che emana è positivo, una persona che ammiro tantissimo".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit