Napoli

Addio scudetto, cosa è successo al Napoli?

Francesco Castorani
Empoli FC v SSC Napoli - Serie A
Empoli FC v SSC Napoli - Serie A / MB Media/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il Napoli perde ancora e abbandona virtualmente la corsa al titolo. Lo fa nel peggiore dei modi, a Empoli subendo una rimonta di tre gol in sette minuti. Solo un punto conquistato nelle ultime tre gare di campionato allontana la vetta e le speranze di rimonta su Inter e Milan. Gli azzurri si arrendono nel momento della verità. Proviamo a capire i motivi di questo calo di rendimento nelle ultime settimane della squadra di Luciano Spalletti.

Si potrebbe parlare di incubo Empoli (il Napoli ha fatto 0 punti contro i toscani in questo campionato), ma i problemi di questo periodo non nascono in funzione dell'avversario. Dei 30 gol subiti in questa Serie A, quasi la metà sono arrivati nelle ultime 10 partite, in cui gli azzurri hanno sempre subito almeno una rete e conquistato solo 15 punti su 30 disponibili.

Andrea Pinamonti
Empoli FC v SSC Napoli - Serie A / Gabriele Maltinti/GettyImages

Spalletti, ai microfoni di Dazn, ha sottolineato esclusivamente le sue responsabilità addossandosi le colpe quasi per fare da scudo alla squadra sul discorso dell'attenzione e della continuità, due dei fattori che hanno condannato il Napoli alla "sola" qualificazione in Champions League. Gli azzurri sono stati fragili nelle gare contro Fiorentina e Roma, abbassando la soglia dell'attenzione e rimediando tre gol dai viola al San Paolo e uno dai giallorossi nei minuti di recupero.

""Il responsabile sono io di questa squadra. Di quello che è l'atteggiamento sia mentale sia tecnico sono io il responsabile quindi devo pagare le conseguenze di quello che avviene in campo.""

Luciano Spalletti a Dazn

Per il Napoli è importantissimo tenere la palla, far correre l'avversario di turno, per avere sempre il controllo e non snaturarsi. Il momento in cui la squadra di Spalletti ha più difficoltà è quando la gara si sposta sul piano fisico, la squadra si deve abbassare e di conseguenza soffrire e correre senza palla. Quando poi gli errori individuali arrivano in modo così drammatico in momenti così importanti, risalire la montagna per un gruppo che sta attraversando questo periodo sembra impossibile.

Empoli FC v SSC Napoli - Serie A
Empoli FC v SSC Napoli - Serie A / MB Media/GettyImages

Un altro dei problemi può essere identificato con la mancanza di reazione in determinate situazioni. Una squadra che ambisce a lottare per lo scudetto non può accusare a livello mentale questi episodi nell'arco della gara ed è forse proprio questa la differenza tra il Napoli della prima parte di stagione (ma anche della prima fase della seconda) e quello di oggi.

I tifosi del Napoli hanno fischiato Insigne e compagni. La delusione è evidente per quello che poteva essere e invece non è stato forse troppo presto. Probabilmente, carte in tavola, gli azzurri non sono la squadra più forte del campionato anche se a tratti hanno però illuso tutti di esserlo. Questa, che sicuramente rimarrà nella mente dei napoletani come una delle più brucianti sconfitte degli ultimi tempi, è anche la gara in cui Inigne aggancia Hamsik nella classifica dei marcatori all time azzurri. Una gara in cui hanno segnato i due che negli ultimi anni hanno fatto innamorare Napoli, i due che nella prossima stagione probabilmente non ci saranno, la fine di un'epoca.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit