L'addio di McKennie alla Juventus non è da escludere: i nomi sul taccuino bianconero

Stefano Bertocchi
Weston McKennie
Weston McKennie / Marco Canoniero/Getty Images
facebooktwitterreddit

Nel pareggio di Udine alla prima giornata di campionato la Juventus non aveva a disposizione Weston McKennie. L’americano è rimasto a Torino, anche se non a causa del mercato ma semplicemente per scontare una vecchia squalifica. Ma l'addio al bianconero dell’ex Schalke 04 non è da escludere, specie negli ultimi dieci giorni di mercato (chiusura in agenda il 31 agosto).

Weston McKennie
Weston McKennie / Daniele Badolato - Juventus FC/Getty Images

Come ricorda Tuttosport, la Juventus non ha necessità di vendere il Nazionale statunitense a tutti costi, ma è disposta a prendere in esame le offerte purché tocchino la valutazione fatta dal club bianconero di 30 milioni di euro. Su McKennie ci sono diversi club interessati, soprattutto in Premier League. L'ex Fabio Paratici – ora uomo mercato del Tottenham – ha chiamato la Juventus proponendo al suo successore Federico Cherubini uno scambio con Tanguy Ndombele, con l’idea che sarebbe ancora sul tavolo.

Il nome del francese è presente anche nei discorsi tra Tottenham e Bayern Monaco per un possibile scambio con Correntin Tolisso, "con quest’ultimo che potrebbe tornare utile anche con i bianconeri nel caso in cui i bavaresi decidessero di affondare per McKennie" si legge. L'altra opzione porta a Aurélien Djani Tchouaméni, francese di origini camerunesi in forza al Monaco.


Segui 90min su Instagram e Twitch!

facebooktwitterreddit