Juventus

Adani punge Allegri: "Peggio quando parla rispetto a come allena"

Alessio Eremita
Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Non è passata inosservata la brutta prestazione offerta a San Siro dalla Juventus, che ieri sera ha comunque strappato un punto importante contro il Milan in chiave Champions League. I bianconeri non si sono mai resi pericolosi, anzi hanno sofferto spesso le giocate offensive della squadra di Stefano Pioli. Il pensiero (condiviso un po' da tutti gli addetti ai lavori) è stato ribadito fermamente da Daniele Adani: "Allegri è peggio quando parla rispetto a come allena. Credo che Allegri, per quanto costruito, merita dei crediti e della fiducia, anche del tempo. Non si può dire che la Juve abbia fatto una buona partita, con 0 tiri in porta non è stata buona. Peggio solo il terreno di gioco. Difficile giocare così". 

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri / Jonathan Moscrop/GettyImages

A cosa si riferisce il noto commentato televisivo? Certamente alle dichiarazioni rilasciate da Massimiliano Allegri a fine partita: "Il bicchiere è tutto pieno, perché venivamo da tanti risultati utili consecutivi nonostante gli scontri diretti. Volevamo chiudere il mese nel migliore dei modi rimanendo attaccati, perdendo saremmo andati a -10. Siamo a un punto dall'Atalanta, che potrebbero diventare quattro. Chiaramente non potevamo pensare di rientrare subito nelle prime quattro, ci vuole ancora un po' di tempo. Ma la partita è stata bella, negli ultimi 30 metri dovevamo essere più precisi nell'ultimo passaggio, sbagliamo spesso la misura. Ma alla fine la gara è stata equilibrata, giusto il pari tra due squadre che stanno facendo un buon cammino, il Milan anche qualcosa in più. Forse noi abbiamo fatto meglio nel secondo tempo, ma abbiamo incontrato un buon Milan e restare attaccati per noi è molto importante. È normale che volevamo vincere, ma non ci siamo riusciti.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit