Roma

Abraham stende il Leicester: la Roma vince e approda in finale di Conference League

Andrea Gigante
Roma - Leicester
Roma - Leicester / Silvia Lore/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Roma è in finale di Conference League! Grazie a un gol di Tammy Abraham i giallorossi battono il Leicester e staccano un pass per Tirana, dove affronteranno il Feyenoord, uscito vincitore dal doppio confronto con il Marsiglia.

In una cornice di pubblico sensazionale, gli uomini di Mourinho si portano in vantaggio dopo 11': calcio d'angolo dalla destra di Pellegrini e cross su primo palo, dove Abraham si fa trovare pronto per battere Schmeichel

La chiave tattica di Roma - Leicester

Le Foxes affrontano la partita nella stessa maniera dell'andata, ossia con l'obiettivo di imporre un ritmo forsennato alla gara. La difesa romanista non soffre praticamente mai e pian piano inizia a prendere in mano il pallino del gioco, schiacciando gli inglesi nella loro metà campo. All'11' i giallorossi si portano in vantaggio grazie alla specialità della casa, i calci piazzati: su calcio d'angolo dalla destra, Pellegrini la mette sul primo palo, dove Abraham prende il tempo al marcatore e batte Schmeichel con un colpo di testa che si insacca sotto la traversa. Sempre nei primi 45 minuti, gli uomini di Mourinho rischiano di raddoppiare, ma Pellegrini si coordina male col sinistro e calcia addosso al portiere avversario.

I Leicester prende però campo e nella ripresa mette le tende nella metà campo della Roma. Tuttavia, le Foxes tirano in porta solo due volte con Maddison e Iheanacho, ma i loro tentativi sono centrali e vengono neutralizzati facilmente da Rui Patricio. Un'occasione capita anche sui piedi di Zalewski: su un passaggio deviato di Oliveira, la palla finisce dalle sue parti, ma il polacco di Tivoli non calcia subito e colpisce Evans. Nel finale i giallorossi sono sulle gambe; a trascinarli ci pensa l'Olimpico che con il suo tifo permette ai giocatori di buttare il cuore otre l'ostacolo. L'arbitro fischia, scoppia la festa: la Roma è in finale di Conference League!!!

AS Roma v Leicester City: Semi Final Leg Two - UEFA Europa Conference League
La tifoseria giallorossa / Silvia Lore/GettyImages

L'episodio della partita

Non riguarda un fatto di campo, ma l'episodio della partita è avvenuto sugli spalti. Al 50' Rui Patricio si appresta a battere una rimessa dal fondo con molta calma per guadagnare tempo e nell'attesa le telecamere inquadrano Claudio Ranieri seduto in tribuna. Tutto lo stadio Olimpico si ferma, i tifosi si alzano e dedicano un applauso scrosciante a un tecnico che è entrato nel cuore di entrambe le società. Sir. Claudio, visibilmente commosso, alza il braccio in segno di saluto. È senza dubbio il momento più emozionante della partita.

Le pagelle dei giallorossi

ROMA (3-5-2): Rui Patricio 6.5; Mancini 6.5, Smalling 7, Ibanez 7; Karsdorp 7, Cristante 6.5, Sergio Oliveira 7, Lo. Pellegrini 7.5, Zalewski 8 (Vina sv); Zaniolo 7 (Veretout sv), Abraham 7.5 (Shomurodov sv).

Abraham 7.5 - La sua inzuccata regala ai giallorossi un volo diretto per Tirana. Si vede poco in zona gol, ma un campione si vede soprattutto nei momenti di difficoltà: corre, lotta, scatta, si fa male ma corre ancora. E poi incita il pubblico. Capopopolo.

Zaniolo 7 - La sua mole riesce a fronteggiare i giganteschi difensori inglesi e quando la Roma è in affanno si affida a lui, che mette il fisico e permette ai compagni di rifiatare. Un arbitraggio internazionale non trasforma in fallo ogni suo contatto;

Zalewski 8 - Dopo la grande prestazione dell'andata, si conferma l'MVP anche al ritorno. Domina a fascia sinistra come un veterano, anche se è solo un ragazzino fornendo passaggi illuminanti per gli attaccanti. La sua spigliatezza da millennials si vede invece negli spunti con cui semina il panico nella difesa del Leicester.

Pellegrini 7.5 - Raccogliere quella fascia indossata da due mostri sacri del calcio non dev'essere facile. Oggi però Pellegrini ha portato i suoi in finale e l'ha fatto da vero capitano, facendosi vedere nei momenti di difficoltà e prendendosi la responsabilità nella giocata.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit