Milan

I 5 regali che il Milan avrebbe voluto ricevere a Natale

Alessio Eremita
Paolo Maldini
Paolo Maldini / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

Premessa: l'operato del Milan sul mercato è stato straordinario. I dirigenti rossoneri hanno messo a segno alcuni colpi low cost funzionali al gioco di Stefano Pioli e alzato il tasso tecnico della rosa. Tuttavia, non mancano i rimpianti per alcuni acquisti falliti proprio sul più bello durante l'estate. Soprattutto se osserviamo le defezioni che si sono verificate nella prima parte di stagione con l'infortunio di Simon Kjaer, lo scarso rendimento di Tiemoue Bakayoko e la mancanza di un'alternativa naturale a Brahim Diaz. Vediamo, nel dettaglio, i cinque giocatori vicinissimi al Milan durante la campagna estiva di trasferimenti.

1. Sven Botman

Sven Botman
Sven Botman / Soccrates Images/GettyImages

Sven Botman è stato a lungo un obiettivo del Milan (e lo è tutt'ora). A frenare lo scatto del club rossonero è stata la valutazione fatta dal Lille per il gigante olandese, ritenuta troppo elevata per il bugdet societario. A gennaio potrebbe esserci un ritorno di fiamma, ma con i giusti compromessi.

2. Nikola Milenkovic

Nikola Milenkovic
Nikola Milenkovic / Alessandro Sabattini/GettyImages

Nikola Milenkovic è stato a un passo dal Milan, poi c'è stato il rinnovo che ha allontanato almeno parzialmente le voci di mercato. Il serbo sarebbe stato un acquisto prezioso per la difesa.

3. Antonin Barak

Antonin Barak
Antonin Barak / Alessandro Sabattini/GettyImages

Si parlava di nomi low cost... Ecco, quello di Antonin Barak riassume alla perfezione il binomio tra basso prezzo e massima resa. Il fantasista ceco, che incanta con la maglia del Verona, aveva anche comunicato il proprio gradimento verso la destinazione milanese.

4. Matteo Pessina

Matteo Pessina
Matteo Pessina / Alessandro Sabattini/GettyImages

Matteo Pessina era reduce dalla vittoria di Euro 2020 e, nonostante fosse un elemento importante per l'Atalanta, il Milan ha sognato davvero il suo ritorno in rossonero: il club vanta, infatti, il 50% dalla futura rivendita del centrocampista che gli avrebbe permesso di acquistarlo a prezzo di saldo. Secco no della Dea.

5. Andrea Belotti

Andrea Belotti
Andrea Belotti / Nicolò Campo/GettyImages

E poi c'è lui, Andrea Belotti. Ha vissuto tutta l'estate da separato in casa col Torino a seguito della decisione di non rinnovare il proprio contratto. Il presidente Urbano Cairo non ha comunque mollato la presa: niente sconti per il Milan. Considerando il flop di Pietro Pellegri, il Gallo sarebbe stato un innesto da applausi.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit