Nazionale

I 5 giocatori dell'Italia che possono cambiare la partita con la Macedonia del Nord

Andrea Gigante
Roberto Mancini
Roberto Mancini / Claudio Villa/GettyImages
facebooktwitterreddit

Nessuno di noi vorrebbe essere nei panni di Roberto Mancini in questo momento. D'altronde non è facile avere sulle spalle un'intero paese che conta su di te per andare al Mondiale. Ecco perché il commissario tecnico della Nazionale si affiderà ancora una volta agli uomini che gli hanno fatto vincere un Europeo.

Con loro non si sbaglia mai. Tuttavia, anche la Macedonia del Nord farà di tutto per perseguire il sogno Mondiale e stasera nella semifinale dei playoff promette battaglia. Si prospetta una sfida combattuta, bloccata, per portarla a casa però potrebbero far comodo questi 5 giocatori che possono fare la differenza anche da subentrati.

1. Gianluca Scamacca

Gianluca Scamacca
Gianluca Scamacca / Claudio Villa/GettyImages

Per una questione di maggior esperienza, il centravanti titolare di stasera sarà Ciro Immobile. Questo però non impedirà a Gianluca Scamacca di scendere in campo.

Il centravanti del Sassuolo può essere buttato nella mischia per dare più fisicità al reparto offensivo azzurro. È un'arma da impiegare sullo 0-0 o con un risultato da recuperare.

2. Mattia Zaccagni

Mattia Zaccagni
Mattia Zaccagni / Claudio Villa/GettyImages

Questo campionato ha sancito la definitiva consacrazione di Mattia Zaccagni. L'esterno ex Hellas è diventato ormai imprescindibile nella Lazio di Sarri e ora punta a prendersi la Nazionale.

Su quella fascia c'è Insigne che però nelle ultime partite col Napoli è sembrato un po' spento. Zaccagni potrebbe dare imprevedibilità e nuovo vigore all'Italia.

3. Francesco Acerbi

Francesco Acerbi
Francesco Acerbi / Claudio Villa/GettyImages

Se gli Azzurri dovessero passare in vantaggio (e noi ce lo auguriamo), la Macedonia attaccherà a testa bassa e un difensore esperto potrebbe far comodo.

Vista l'assenza contemporanea di Bonucci e Chiellini, il centrale più navigato è Francesco Acerbi. Stasera dovrebbero essere Mancini e Bastoni a partire dall'inizio, ma nel caso in cui ci fosse bisogno di leadership il giocatore della Lazio può dire la sua.

4. Lorenzo Pellegrini

Lorenzo Pellegrini
Lorenzo Pellegrini / Claudio Villa/GettyImages

Lorenzo Pellegrini è praticamente il dodicesimo uomo di questa Nazionale. Se il trio Barella-Verratti-Jorginho non fosse così brevettato, il capitano della Roma sarebbe senza dubbio titolare.

Il classe '96 ha ancora l'amaro in bocca per aver saltato Euro 2020 per infortunio e adesso farà di tutto per prendersi il Mondiale. Può essere una soluzione per dare nuova linfa al centrocampo e per battere i calci piazzati.

5. Bryan Cristante

Bryan Cristante
Bryan Cristante / Claudio Villa/GettyImages

Mancini nutre grande stima nei confronti di Bryan Cristante, tanto che all'Europeo l'ha sempre utilizzato a partita in corso.

Con tutta probabilità troverà spazio anche stasera, in una partita in cui la sua fisicità e le sue doti da equilibratore possono dare una mano agli Azzurri. Va schierato per difendere un risultato favorevole o per dare maggior presenza in area di rigore.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit