FBL-EUR-C1-JUVENTUS-PORTO

La Juventus ha affrontato e battuto il Porto nel match di ritorno degli ottavi di finale di Champions League. All'andata i bianconeri si imposero con il punteggio di 0-2 grazie alle reti nella ripresa di Pjaca e Dani Alves, oggi è bastato un calcio di rigore di Dybala per avere la meglio sui lusitani. ​Massimiliano Allegri ha schierato i suoi con il consueto 4-2-3-1 con Dani Alves preferito a Lichtsteiner sulla corsia destra e con Benatia al centro della difesa al fianco di Leo Bonucci. A centrocampo chance dal 1' minuto per il Principino Marchisio mentre in avanti ci sono le 4 stelle. Panchina per Pjanic. Tribuna per Rugani e AsamoahA sorpresa nel Porto, panchina per Herrera, convocato dopo l'infortunio proprio per la sfida con la Juventus, al suo posto Oliver Torres. In avanti confermato il tridente con Andrè Silva, Tiquinho Soares e Brahimi.


FBL-EUR-C1-JUVENTUS-PORTO

La Juve parte forte e crea diversi pericoli alla difesa avversaria ma senza mai impensierire realmente Iker Casillas. Dopo una buona partenza la formazione di casa abbassa il suo baricentro lasciando il pallino del gioco in mano dei portoghesi ma il Porto non riesce mai ad alzare il ritmo, facilitando la difesa juventina che controlla agevolmente gli elementi offensivi dei lusitani. Al 23' cross di Cuadrado, colpo di testa di Mandzukic centrale: blocca in presa bassa Casillas. Al 39' l'azione che cambia il match: da corner colpo di testa di Alex Sandro respinto da Casillas, tap-in di Higuain e pallone salvato sulla linea, con le mani da Maxi Pereira. Per l'arbitro Hategan è espulsione e calcio di rigore. Dal dischetto Dybala spiazza Casillas e trova il gol dell'1-0.


FBL-EUR-C1-JUVENTUS-PORTO

La ripresa inizia con due cambi, uno per parte: nella Juve out l'ammonito Cuadrado, dentro Pjaca; nel Porto dentro il difensore Boly, fuori l'attaccante Andrè Silva. Al 4' prima occasione per la Juve: cross dalla destra di Dani Alves, deviazione di Danilo Pereira ma Casillas con un riflesso salva i suoi. Sulla ripartenza, Benatia sbaglia l'intervento permettendo a Soares di presentarsi da solo contro Buffon ma il brasiliano non centra la porta, sfiorando il palo alla sinistra del numero 1 bianconero. L'occasione per i portoghesi non spaventa la Juve che attacca a testa bassa e sfiora il gol con Pjaca e Higuain. Al 60' controllo di petto e diagonale da dentro l'area di Pjaca, il pallone distante dal palo. Assist pregevole di tacco di Mandzukic. Pochi minuti dopo Higuain in area riceve palla da Dybala e conclude a incrociare con il destro, pallone a lato. Succede poco o nulla. C'è tempo per l'esordio in Champions League di Tomas Rincon, entrato in campo al posto di Dybala. La Juventus strappa il pass per i quarti di finale, Porto eliminato.


IL TABELLINO


MARCATORI: 42' rig. Dybala

JUVENTUS (4-2-3-1) - Buffon; Dani Alves, Bonucci, Benatia (15' st Barzagli), Alex Sandro; Marchisio, Khedira; Cuadrado (1' st Pjaca), Dybala (34' st Rincon), Mandzukic; Higuain. In panchina: Neto, Lichtsteiner, Chiellini, Pjanic. Allenatore: Massimiliano Allegri

PORTO (4-1-3-2) - Casillas; Maxi Pereira, Felipe, Marcano, Layun; Danilo; Oliver Torres (25' st Otavio), André André, Brahimi (22' st Diogo Jota); Andrè Silva (1' st Boly), Tiquinho. In panchina: José Sa, Herrera, Ruben Neves, Depoitre. Allenatore: Nuno Espirito Santo

ARBITRO: Hategan (Romania)

NOTE: AMMONITI: Cuadrado, Layun, Andrè Andrè. ESPULSO: Maxi Pereira al 40' pt fallo su chiara occasione dal gol.