Mauro Icardi meglio di Messi, Diego Costa e Cristiano Ronaldo. L’attaccante dell’Inter, infatti, è stato coinvolto in 19 gol nerazzurri quest’anno, con 14 reti segnate in prima persona e 5 assist. Nessun altro giocatore dei primi 5 campionati europei può vantare una simile media, nemmeno i fuoriclasse di Real Madrid e Barcellona.


Continueranno a lamentarsi delle sue prestazioni i detrattori dell'argentino? I numeri non mentono. Sicuramente il capitano nerazzurro con le critiche si carica ancora di più, ma questi numeri sono paurosi se pensiamo che il girone di andata non è ancora terminato.


Certo, dovrà migliorare molto sotto molti aspetti, come la protezione della palla, il far salire la squadra, partecipare alla manovra, ma con questi numeri c'è poco da dire, solo da togliersi il cappello. Stefano Pioli, nell'intervista post partita su di lui ha detto: "Non conoscevo Icardi di persona, ho conosciuto un bravissimo ragazzo: disponibile, voglioso, un esempio per tutti. Poi sul campo è un calciatore di livello, dentro l'area è fantastico: si sacrifica, aiuta il trequartista. Non posso che essere soddisfatto delle sue prestazioni e dei suoi atteggiamenti".


La maggior parte dei tifosi dell'Inter la pensano come il mister, convincerà anche gli ultimi scettici rimasti?