100 anni di Cagliari #80: gemellaggi e rivalità

Marco Deiana
Cagliari Calcio v FC Internazionale - Serie A
Cagliari Calcio v FC Internazionale - Serie A / Enrico Locci/Getty Images
facebooktwitterreddit

​Chent'annos. Cento anni di ​Cagliari e cento racconti sul club rossoblù. I calciatori, allenatori, dirigenti e presidenti ma anche eventi e curiosità che hanno fatto la storia della società isolana. Un viaggio nel cuore della squadra che rappresenta un'intera regione per cento giorni, fino al 30 maggio 2020, giorno del Centenario rossoblù.


I gemellaggi del Cagliari

Chievo Verona v Cagliari - Serie A
Chievo Verona v Cagliari - Serie A / Alessandro Sabattini/Getty Images

Attualmente i tifosi del Cagliari non sono gemellati (ufficialmente) con nessun'altra tifoseria. C'è solamente una simpatia per l'Olbia, squadra tra le altre cose, collegata all'attuale proprietà del club rossoblù. Tra le due società negli ultimi anni non sono mancati gli affari di mercato, soprattutto in prospettiva. In passato invece la tifoseria rossoblù è stata gemellata con il Foggia: nato nel 1989, il gemellaggio venne rotto nel 2012. Durante la stagione 1989-90 nacque anche una sorta di amicizia tra la tifoseria del Cagliari e dell'Inter, arrivata al suo apice in occasione della doppia semifinale di Coppa UEFA del 1993-94. Alla fine degli anni '90 e i primi anni 2000, avvenne la rottura.

Il Cagliari è stato gemellato anche con la Sampdoria, gemellaggio rotto a metà degli anni '90 ma tra le due tifoserie rimane una buona amicizia. Con la morte di Davide Astori si è ipotizzato ad un gemellaggio tra le tifoserie di Cagliari e Fiorentina ma ciò non è andato in porto (per ora).

Le rivalità del Cagliari

Sono invece un po' più folte e soprattutto ben note e ufficiali, le rivalità. La prima non potrebbe che essere con i tifosi della Torres. Le due squadre si sono affrontate poche volte nella loro storia (l'ultimo match risale agli anni 88-89 in Serie C1) ma le due città sono le più importanti della Sardegna e per questo motivo si è sviluppato una sorta di campanilismo isolano. Tra le due tifoserie non sono mancati scontri verbali e fisici.

Un'altra rivalità è quella con il Napoli, probabilmente a senso unico. La prima scintilla avvenne nei primi anni '90 con la cessione di Daniel Fonseca ai partenopei: quest'ultimo al suo ritorno - da avversario - nel capoluogo isolano venne fischiato sonoramente e l'uruguaiano rispose con il gesto dell'ombrello. Ma ciò che ha scatenato l'ira dei tifosi cagliaritani nei confronti dei "colleghi" napoletani è la pessima accoglienza a Napoli in occasione dello spareggio salvezza tra Cagliari e Piacenza, giocato nel 1997 in campo neutro al San Paolo. Prima al porto e poi nell'impianto, il pubblico rossoblù (composto non solo dagli ultras ma da intere famiglie partite per assistere all'incontro) venne aggredito dai tifosi del Napoli che inizialmente avevano promesso pieno appoggio al Cagliari, salvo poi sostenere gli emiliani durante la partita (per la cronaca, gara persa per 3-1 e conseguente retrocessione in Serie B).


Articolo e rubrica a cura di Marco Deiana

facebooktwitterreddit